Coronavirus, marito e moglie ricoverati: «Paura all'inizio, ora va meglio. È come avere una pesante influenza»

Coronavirus, marito e moglie ricoverati: «Paura all'inizio, ora va meglio. È come avere una pesante influenza»

Positivi al coronavirus, sono entrambi ricoverati nel reparto di Malattie Infettive, in isolamento e in due stanze separate: sono il 33enne Andrea Quarantini, di Bonemerse, e la compagna, che ora stanno bene. Entrambi residenti in provincia di Cremona, sono ora ricoverati proprio a Cremona: e lui al telefono con l'ANSA ha raccontato la sua degenza, alle prese col virus NcOv-2019.

Leggi anche > Coronavirus, gli aggiornamenti in diretta

«Sto assumendo anti virali che si utilizzano per l'Hiv e il fisico sta rispondendo bene - spiega -: la febbre, che nei primi giorni era salita anche a 40, è ormai sparita. Ammetto che all'inizio, ovviamente, c'è stata paura, ma ora posso dire di essere tranquillo. È come avessi fatto una pesante influenza».

Leggi anche > Mascherine vendute a 5mila euro: blitz della Gdf, venti denunciati

Andrea potrebbe aver contratto il Coronavirus rientrando da una vacanza in Malesia. Ma è solo una sua ipotesi: «Credo che sia stato durante lo scalo nell'aeroporto di Singapore». «Mi spiace di non poter vedere mia moglie - aggiunge -. Ci sentiamo per telefono, per fortuna la tecnologia aiuta in questi casi. Per il resto, guardo la tv, chiacchiero un po' con il mio vicino. È come stare dentro una bolla e non vedo l'ora di poter riprendere la vita normale: dal lavoro alle partite di calcetto». 

Ultimo aggiornamento: Thursday 27 February 2020, 13:08
© RIPRODUZIONE RISERVATA