Ambulanza ed equipaggio sequestrati dopo un incidente stradale, follia a Napoli

Follia a Napoli dove è avvenuto un vero e proprio sequestro d'ambulanza all'ospedale Loreto Mare. L'ammalato era ancora sulla lettiga del 118 quando si sono avvicinati all'improvviso alcuni uomini a bordo di scooter che hanno accerchiato il mezzo e costretto i due sanitari del 118 a lasciare il paziente soccorso e seguirli. Autista e infermiera, sono stati  «sequestrati», strattonati, minacciati e costretti a salire a bordo dell'ambulanza scortati dagli scooter fino a corso Arnaldo Lucci, dove c'era stato un incidente tra centauri. 

In realtà, per soccorrere i due giovani coinvolti nel sinistro stradale la centrale operativa aveva già predisposto l'arrivo di un'ambulanza della postazione piazza del Gesù: ma il gruppetto di uomini infuriati a bordo degli scooter non ha aspettato neanche la risposta del 118 e si è precipitati nel vicino ospedale. Successivamente sono giunti sul posto i carabinieri ed i sanitari si sono fatti refertare all'interno dello stesso pronto soccorso del Loreto Mare. «È il 44esimo episodio di violenza contro i sanitari del 118 dall'inizio dell'anno - denunciano dall'associazione Nessuno Tocchi ippocrate - Stavolta c'è stato il sequestro di ambulanza e l'interruzione di pubblico servizio e si tratta del secondo caso di sequestro violento sopo quello avvenuto settimane fa nel cuore della Pignasecca».

Mercoledì 13 Giugno 2018 - Ultimo aggiornamento: 19:12
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME