Alessia, morta a 17 anni: stroncata all'improvviso da un'encefalite fulminante

Tutto è cominciato il 19 giugno quando Alessia avverte un malore. I genitori capiscono che è qualcosa di grave per cui chiedono aiuto ai medici.

Alessia, morta a 17 anni: stroncata all'improvviso da un'encefalite fulminante

Encefalite fulminante. E' stata questa la causa della morte Alessia De Nadai, una 17enne di Treviso. Ad accertarlo sono stati gli esiti dei vari tamponi effettuati: l'infiammazione fatale non è stata causata dalle zecche (come ipotizzato all'inizio) ma ad una forma virale.

Leggi anche > Ascensore con tre persone precipita dal quinto piano: tutti feriti gravi

Il dolore dei genitori, mamma Annamaria Bof e papà Antonio, è profondo. A loro, si uniscono anche i compagni di classe e i docenti della scuola che frequentava Alessia,l'Itis Negrelli. Come aveva deciso la ragazza, il suo ultimo regalo è stata la donazione degli organi.

Tutto è cominciato il 19 giugno quando Alessia avverte un malore. I genitori capiscono che è qualcosa di grave per cui chiedono aiuto ai medici. Ma le condizioni di Alessia si sono subito aggravate fino al ricovero in Rianimazione, per poi essere trasferita al Ca' Foncello di Treviso. Un lieve miglioramento e, ancora, un secondo intervento che però non ha avuto l'esito sperato: la 17enne è finita in coma, per poi morire lunedì scorso.

«La comunità di Pedavena è rimasta estremamente colpita dalla notizia dell'improvvisa scomparsa di Alessia. La ricordiamo con la sua voglia di partecipare ed essere attiva nella nostra comunità anche nei vari progetti proposti dall'Amministrazione Comunale e, da studente, dall'Istituto Comprensivo di Pedavena dove era ben voluta sia dagli insegnanti sia dai suoi compagni. L'amministrazione comunale esprime la sua vicinanza alla mamma Annamaria, al papà Antonio e a tutti i familiari» ha commentato il sindaco, Nicola Castellaz.


Ultimo aggiornamento: Giovedì 30 Giugno 2022, 22:10
© RIPRODUZIONE RISERVATA