Paolo Brosio precisa a Live non è la D'Urso: «Sono stato frainteso, io non copro gli abusi»

video
di Ida Di Grazia
Live non è la D'Urso, Paolo Brosio precisa: «Sono stato frainteso, io non copro gli abusi». Il giornalista ha voluto fare una precisazione sulla frase «chi se ne frega», pronunciata la scorsa settimana sempre nel talk serale di Barbara D'Urso, a proposito di abusi all'interno della chiesa.

Leggi anche > Live non è la D'Urso, Heather Parisi choc: «Per sette anni sono stata picchiata e umiliata dal mio ex compagno, ora sono rinata» 




«Nella mia difesa della Chiesa la settimana scorsa, sono stato accusato di coprire gli abusi o gli atti di libidine dei sacerdoti, sono stato frainteso!». Paolo Brosio a Live non è la D'Urso ha voluto fare una precisazione in merito a quella frase che ha pronunciato la scorsa settimana. Andiamo con ordine. Lo scorso lunedì Serena Grandi ha raccontato più volte di essere stata costretta da un prete quando era solo una bambina a baciare un'altra compagna, un racconto che ha fatto infuriare Brosio che ha sbottato dicendo «chi se ne frega». Una reazione che non è stata apprezzata nè dai presenti in studio, nè dal ppubblico a casa e sui social.
«La mia frase chi se ne frega - ha spiegato il giornalista - era proprio il contrario di quello che si è capito. Io mi riferivo al fatto che Serena Grandi era fuori luogo, perchè è inutile raccontare sempre le stesse cose se poi non si procede con la denuncia facendo nomi e cognomi».
Ultimo aggiornamento: Martedì 19 Novembre 2019, 09:14
© RIPRODUZIONE RISERVATA