Live Non è la D'Urso, Marco Carta e Fabiana Muscas: «Non l'ho mai detto, ha salvato la mia vita»

“Ho chiesto il rito abbreviato perché sono innocente, non mi interessa lo sconto di pena. La verità è quella che ho raccontato più volte, non ho rubato le magliette”, Marco Carta ospite di “Live Non è al D’Urso” ha parlato del processo per il furto di magliette alla Rinascente e ha svelato un particolare su Fabiana Muscas, l’infermiera arrestata con lui che aveva le refurtiva nella borsa.

Leggi anche > Live Non è la D'Urso, scontro Matteo Salvini - Asia Argento: «Mi hai dato della m....»



Valdimir Luxuria gli ha fatto notare di non aver mai accusato pubblicamente la Muscas e lui ha raccontato un particolare mai rivelato del suo passato e del rapporto con l’amica: “Ieri, oggi e domani io non parlo di persone che non si possono difendere – ha premesso il cantante -  Ci può stare che sono un po’ pirl*, ma c’è un passato gente. Sono stato operato, mi ha curato tantissime volte. Per una cavolata che ha fatto…”.



Fabiana sarebbe corsa in suo aiuto mentre stava male: “Non l'ho mai detto. Quattro o cinque anni fa è venuta a Roma a casa mia e mi ha salvato la vita, ero in peritonite. Un processo di fronte alla mia vita che non è andata persa cos’è? Per quanto abbia fatto un gesto non giusto in mia presenza, non dimentico delle cose belle”.


 
Lunedì 23 Settembre 2019, 00:27
© RIPRODUZIONE RISERVATA