Aldo Montano e la moglie "pro" Putin: «Olga ha preso le distanze da tutto». E sui social scompare il post

Il caso era scoppiato sul web qualche giorno fa, le dichiarazioni di Olga sulla guerra in Ucraina non erano proprio piaciute ai fan. Ora è Montano a difendere la moglie

Aldo Montano e la moglie "pro" Putin: «Olga ha preso le distanze da tutto». E sui social scompare il post

«Chi sono io per giustificare questa guerra? Chi sono io per fermare Putin? Chi sono io a dare ragione a uno dei due? Sono una ragazza semplice. Sono una ragazza russa e sono fiera di essere russa. Mi è sempre piaciuto Putin, mi è sempre piaciuto il nostro regime. Il mio stato mi ha dato tutto per crescere ed essere una ragazza felice». Con queste parole Olga Plachina, moglie di Aldo Montano, si era espressa sui social sulla guerra Russia Ucraina. E la bufera sul web era scoppiata.

Talpa russa rivela: «Nei servizi segreti in atto un ammutinamento». Ecco perché e cosa può accadere

Aldo Montano rompe il silenzio sulle dichiarazioni della moglie

Il marito era rimasto in disparte, ma ora Aldo ci mette la faccia e replica alle accuse alzate contro la moglie attraverso il Corriere della Sera. «Mia moglie ha preso le distanze da tutto», difende con la sciabola Olga, l'ex campione olimpico. La Plachina aveva provato a non esporsi sulla guerra ma dopo le sollecitazioni dei fan non ha potuto esimersi. Ma forse si è esposta troppo. 

 

 

Il post scompare dai social: azioni legali in vista?

E ora riguardando su Instagram, il post incriminato è scomparso. O meglio il post c'è perché era quello con le immagini del compleanno di Olga, ma sono stati cancellati tutti i commenti. Adesso Aldo Montano ha parlato anche di documenti da preparare: «Mi sto consultando sul da farsi, la questione è delicata». Poi ha aggiunto: «La situazione in Ucraina, per quello che riusciamo a capire, è oggettivamente brutta. E noi siamo in costante apprensione, non la viviamo bene. Olga è russa e si trova a vivere qualcosa di particolare, anche perché vediamo immagini che sono comunque di guerra. Al di là degli aspetti geopolitici della vicenda, ci sono fatti non semplici da metabolizzare».

Liti in casa

Si discute in casa Montano:  «A casa siamo sempre abituati a sentire i telegiornali italiani e russi. Constatiamo che le differenze sono notevoli e allora partono le discussioni, che però rimangono sempre all’interno di un sano confronto di idee» 


Ultimo aggiornamento: Martedì 22 Marzo 2022, 14:54
© RIPRODUZIONE RISERVATA