Talpa russa rivela: «Nei servizi segreti in atto un ammutinamento». Ecco perché e cosa può accadere

L'ammutinamento sarebbe voluto non per fare un colpo di Stato, ma per convincere l'Occidente a intervenire direttamente per fermare il presidente russo

Talpa russa rivela: «Nei servizi segreti in atto un ammutinamento». Ecco perché e cosa può accadere

Se la Russia sta conducendo la guerra sul fronte ucraino, su quello interno Vladimir Putin rischia un ammutinamento su larga scala nell'Fsb, i servizi di sicurezza del Paese.

Leggi anche > Zelensky, standing ovation alla Camera: «Mariupol come Genova. Il nostro popolo è diventato esercito»

Lo ha rivelato su Twitter Igor Sushko, osservatore ucraino che nelle ultime settimane è stato in contatto con presunte 'talpe' nei servizi russi, che avrebbero inviato resoconti dettagliati sugli errori commessi da Mosca prima e dopo l'attacco a Kiev e sulle crescenti tensioni agli alti levelli del Cremlino. Sushko riferisce che i 'ribelli' sarebbero «un numero rilevante» anche se il loro non sarebbe «un colpo di Stato» bensì un tentativo di convincere l'Occidente a intervenire direttamente per fermare Vladimir Putin.

Il presidente russo - secondo una lettera arrivata dall'interno dell'Fsb e riportata sui social - sarebbe tentato di minacciare la Polonia, considerata come un «nuovo possibile obiettivo» per il suo ruolo attivo di sostegno all'Ucraina. Anche se, si precisa, si tratterebbe solo di 'vuote' minacce, dal momento che una simile mossa comporterebbe l'intervento della Nato.


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 23 Marzo 2022, 12:45
© RIPRODUZIONE RISERVATA