Il medico sbaglia e strappa l'utero alla partoriente, 22enne muore di dolore dopo il parto
di Alessia Strinati

Il medico sbaglia e strappa l'utero alla partoriente, 22enne muore di dolore dopo il parto

Muore durante il parto a causa di un errore dei mediciAlisa Tepikina è morta a 22 anni dopo che i dottori le hanno strappato via di forza l'utero dopo che aveva partorito. Pare che il medico che l'assisteva si sia sbagliato: il suo intento era quello di estrarre la placenta ma ha portato via dal corpo della donna tutto l'utero causandole un dolore atroce che l'ha uccisa.

Leggi anche> Il figlio di 3 anni fa la pipì sul tappeto, la mamma lo punisce gettandogli l'acqua bollente sopra

La 22enne di Nizhneserginskaya, in Russia, ha avuto solo il tempo di sorridere alla sua neonata prima di morire per un arresto caridaco. La neo mamma era rimasta in sala operatoria dove avrebbe dovuto estrarre la placenta. Nell'operazione il medico ha aiutato la partoriente ma qualcosa è andato storto e al posto di tirare fuori la membrana che ricopriva la piccola ha portato via l'intero utero.

Ora sotto accusa è finito un 27enne giudicato inesperto e poco competente. Durante il parto si è verificata un'inversione spontanea dell'utero, una condizione molto rara, causata forse dalla impropria estrazione del cordone, che deve aver confuso il dottore. La placenta si sarebbe dovuta staccare in anestesia, ma il dottore non ha dato nemmeno un sedativo alla mamma che è letteralmente morta per il dolore.

I parenti sono riusciti a sentire le grida disperate della donna dalla sala d'attesa. Subito dopo essersi reso conto di quello che aveva fatto il medico ha provato e reinserire l'utero, ma ormai era troppo tardi: la massiccia perdita di sangue e il forte dolore hanno ucciso la giovane mamma strappandola per sempre dalla sua famiglia.
Lunedì 21 Ottobre 2019, 18:22
© RIPRODUZIONE RISERVATA