Putin minaccia l'Europa, undici bombardieri nucleari schierati a pochi km dal confine Nato: cosa succede

Gli stessi aerei schierati a Olenya, stazionano solitamente nella base di Engels, a sud-est di Mosca. Uno spostamento che ha acceso un campanello d'allarme nell'Alleanza

Putin minaccia l'Europa, undici bombardieri nucleari schierati a pochi km dal confine Nato: cosa succede

Putin morde il freno della sua operazione militare speciale dopo l'escalation degli ultimi giorni, almeno nelle apparenze. «Non sono necessari nuovi attacchi su larga scala», ha detto il presidente. «Solo una strategia per prendere tempo e preparare il nuovo attacco», ribattono in Ucraina. Dove sta la verità? La Russia non ha intenzione di fare marcia indietro e le minacce restano sul tavolo. Intanto nuove immagini satellitari, catturate dall'operatore americano "Planet", svelano 11 bombardieri nucleari schierati dai russi nella base militare di Olenya, al confine con la Norvegia. Una minaccia a due passi da un Paese Nato.

Putin userà la bomba atomica? L'ex consigliere di Trump: «Gli Usa lo ucciderebbero il giorno dopo»

Putin userà le armi nucleari?

Gli stessi aerei schierati a Olenya, stazionano solitamente nella base di Engels, a sud-est di Mosca. Uno spostamento che ha acceso un campanello d'allarme nell'Alleanza. Nelle immagini diffuse si vedeono sette bombardieri strategici Tu-160 e quattro aerei Tu-95. I primi spostamenti erano stati effettuati ad agosto, mentre gli ultimi velivoli con capacità nucleare sono arrivati alla fine di settembre.

 

La prima segnalazione l'aveva effettuata la società di intelligence israeliana ImageSat International, che collabora con la Nato. Secondo le informazioni diffuse dal sito norvegese Faktisk.no, gli aerei possiedono missili da crociera Kh-101, con capacità di trasportare testate convenzionali o nucleari. Solo l'ultima minaccia della Russia o una reale intenzione di muoversi a stretto giro? La possibilità di usare un'arma nucleare strategica non è stata esclusa dal Cremlino e adesso anche gli alleati prendono le minacce dei falchi di Putin sul serio. 

Le caratteristiche dei bombardieri

Il Tu-160 è uno dei fiori all'occhiello della flotta aerea della Russia dai tempi della guerra fredda. Il Tu-95, noto come Bear, è l'unico bombardiere strategico a elica ancora in uso oggi. L'aereo ha volato per la prima volta 70 anni fa, si legge su Il Messaggero. Putin ha schierato i Tu-95 per sorvegliare la Gran Bretagna nei momenti di alta tensione, ad esempio nel febbraio di quest'anno, quando la Royal Air Force ha fatto decollare i caccia Typhoon per scortare due Bears al largo della Scozia settentrionale.


Ultimo aggiornamento: Sabato 15 Ottobre 2022, 13:34
© RIPRODUZIONE RISERVATA