All'obitorio ancora vivo: paziente cerca di uscire dal sacco per cadaveri

Il medico ha lasciato l'ospedale

Paziente mandato all'obitorio ancora vivo: cerca di uscire dal sacco per cadaveri

Un uomo è stato mandato all'obitorio di un ospedale australiano ancora vivo e potrebbe aver cercato di uscire dal suo sacco per cadaveri. A rivelarlo un rapporto del Rockingham General Hospital, vicino alla città di Cooloongup nell'Australia occidentale. Il tribunale locale ha confermato che sta indagando sul presunto incidente. Secondo i media locali, Kevin Reid, 55 anni, era stato identificato come morto mentre era in cure palliative.

Paziente mandato all'obitorio ancora vivo, il personale dell'ospedale

Il personale ha dato per morto Reid il 5 settembre e ha informato i suoi parenti prima di trasferirlo all'obitorio, ma non è stato immediatamente rilasciato un certificato di morte. Secondo Business News, una testata locale che per prima ha riportato le accuse, il personale ha detto al medico che il corpo del signor Reid era stato posto all'obitorio in una posizione di riposo, in un abito pulito, con gli occhi chiusi.

 

 

La scoperta choc

Ma il giorno successivo, secondo quanto riferito, il medico ha osservato l'uomo con gli occhi aperti e con sangue fresco sul petto. Sembrando suggerire, ha ipotizzato il medico, che fosse morto dopo essere stato portato all'obitorio. Il sanitario avrebbe anche notato che il corpo giaceva in modo diverso da come il personale aveva descritto il suo posizionamento. E che il sacco per cadaveri era stato aperto in una certa misura, facendo pensare che potrebbe aver cercato di uscirne.

Il medico: "Il corpo posizionato diversamente da come indicato"

Secondo quanto riferito, il medico ha detto a una giornalista locale: "Credo che il sangue fresco da una nuova lacerazione della pelle, dalla posizione delle braccia e dai segni degli occhi non fosse coerente con una persona che era post mortem all'arrivo all'obitorio". Business News ha affermato di aver certificato la morte come avvenuta il 6 settembre, ma in seguito è stato chiesto dai funzionari dell'ospedale di retrodatarlo al 5 settembre.

Il dottore lascia l'ospedale

Da allora il medico ha lasciato l'ospedale. Un portavoce dell'ufficio del medico legale ha dichiarato: “Dopo aver ricevuto la notifica da un medico del Rockingham Hospital della morte di un uomo di 55 anni, il tribunale del medico legale ha iniziato a indagare se la morte fosse denunciabile". Il South Metropolitan Health Service australiano ha negato che il signor Reid fosse vivo quando è stato messo in un sacco per cadaveri.


Ultimo aggiornamento: Domenica 9 Ottobre 2022, 11:31
© RIPRODUZIONE RISERVATA