La moglie entra in chiesa durante le nozze del marito con un'altra donna: «Siamo sposati, non può farlo»

La moglie entra in chiesa durante le nozze del marito con un'altra donna: «Siamo sposati, non può farlo»

Fa irruzione in chiesa durante un matrimonio dicendo di essere la moglie dello sposo. Una donna è entrata infuriata in una chiesa dopo aver scoperto il tradimento del marito che, non solo aveva un'altra donna, ma la stava sposando come se non avesse già un legame matrimoniale.

 

Leggi anche > Strangola la sua amante dopo che rivela la loro relazione clandestina alla moglie: poliziotto finisce in manette

 

Abraham Muyunda aveva detto alla moglie che sarebbe andato in città per lavoro, ma in realtà doveva andare al suo matrimonio. A riportare i fatti è un giornale locale dello Zambia, uno degli stati africani. La donna è riuscita a scoprire cosa stesse realmente facendo il marito così ha raggiunto la città di Chainda ed è entrata all'interno della chiesa cattolica dicendo a tutti di essere la moglie dello sposo e che il matrimonio che veniva celebrato non poteva essere valido.

 

 

«Padre, questo matrimonio non può continuare. Quest'uomo qui è mio marito. Non so cosa sta succedendo qui», ha gridato la donna entrando in chiesa, come mostra un video girato da uno degli invitati alla funzione. La moglie, entrata in chiesa con un bambino dietro le spalle, è stata inizialmente trattenuta da uno degli ospiti, ma è poi riuscita a raggiungere l'altare e a spiegare come stavano realmente le cose. Il marito, come mostra il video, non proferisce parola ma nasconde il viso tra le mani, probabilmente intuendo di essersi messo in un brutto guaio.

 

Pare che la sposa sapesse che il futuro marito aveva una moglie e tre figli, ma nonostante questo ha deciso di sposarsi lo stesso. Recenti modifiche al diritto in Zambia hanno messo fuori legge la bigamia, per questo il fedifrago marito è stato arrestato e ora rischia una condanna fino a 7 anni di reclusione. 

 

 


Ultimo aggiornamento: Giovedì 15 Ottobre 2020, 15:33
© RIPRODUZIONE RISERVATA