Inondazione devastante: almeno cento morti e migliaia di sfollati

Inondazione devastante: almeno cento morti e migliaia di sfollati

Sono almeno un centinaio le vittime delle inondazioni monsoniche in India. Lo riferiscono i media internazionali e locali, citando le autorità indiane. Lo Stato più colpito è quello meridionale del Kerala, ma vittime e dispersi si contano anche nel Maharastra e nel Karnataka. Sfollate centinaia di migliaia di persone: sono 120.000 solo nel Kerala quelle che hanno trovato rifugio nei campi di accoglienza.

Jeffrey Epstein morto suicida in carcere: il miliardario accusato di abusi e traffico di minori​



Mentre il maltempo non si attenua, il governo sta cercando di portare soccorso nelle zone rimaste isolate, anche con l'aiuto di mezzi aerei. In un villaggio sono 200 le persone bloccate, a cui le squadre di soccorso stanno tentando di lanciare viveri dagli aerei. Gli ultimi tre giorni sono stati terribili, con almeno 48 persone morte in Kerala, una zona molto frequentata anche dai turisti. Nel Karnataka, i morti recuperati finora sono 24 e 9 i dispersi. Almeno 27 hanno perso la vita nel Maharashtra, dove molte strade sono chiuse e molti villaggi sono rimasti isolati. Colpito anche il Gujarat dove otto persone sono morte ad Ahmedabad e Nadiad. L'aeroporto principale del Kerala, quello di Kochi, è chiuso da ieri. Lo scorso anno circa 500 persone sono morte per le inondazioni, tra le peggiori del secolo. Per i prossimi giorni è prevista un'attenuazione delle precipitazioni.
Ultimo aggiornamento: Sabato 10 Agosto 2019, 16:12
© RIPRODUZIONE RISERVATA