Elon Musk confessa: «Ho la sindrome di Asperger. Manderò gente su Marte, pensavate fossi normale?»

Elon Musk confessa: «Ho la sindrome di Asperger. Manderò gente su Marte, pensavate fossi normale?»

Il patron di Tesla e di Space X, Elon Musk, ha rivelato di avere "la sindrome di Asperger". Musk lo ha riferito intervenendo al programma tv americano Saturday Night Live.

 

Ceo di Tesla, fondatore di SpaceX, 49 anni e uno degli uomini più ricchi del mondo, Musk ha detto che «è fantastico essere ospite del Saturday Night Live, e lo dico davvero. A volte, dopo aver detto qualcosa, devo sottolinearlo che lo dico sul serio», ha aggiunto spiegando di essere la prima persona con Asperger a essere ospitata dal Saturday Night. «O almeno la prima persona ad ammetterlo» ha sottolineato ancora Musk.

 

Il 49enne imprenditore visionario ha rotto il ghiaccio rivelando pubblicamente per la prima volta di essere affetto dalla stessa forma di autismo dell'icona ambientalista Greta Thumberg, un disturbo dello sviluppo neurologico di origine genetica caratterizzato da difficoltà significative nelle interazioni sociali. «So che qualche volta dico o posto cose strane, ma è così che funziona il mio cervello», ha spiegato. «Non sono diabolico ma solamente incompreso», ha poi assicurato in uno dei vari sketch, travestito da Wario, l'avido rivale dell'eroe del videogioco Super Mario. Quindi un pizzico di autoironia, quando ha deriso il suo stile monotono di parlare, affermando che nessuno capisce quando sta scherzando: «Qualche volta, dopo aver detto qualcosa, devo dire cosa volevo intendere...». Musk si è esibito anche in una falsa apologia verso «tutti coloro che ho offeso: ho reinventato le auto elettriche, manderò gente su Marte a bordo di navicelle spaziali, pensavate fossi un tipo tranquillo e normale?».

 

 


Ultimo aggiornamento: Martedì 11 Maggio 2021, 08:07
© RIPRODUZIONE RISERVATA