Covid, concerto-esperimento a Barcellona: nessun contagio tra i 5mila partecipanti (con mascherina ma zero distanza)

Covid, concerto-esperimento a Barcellona: nessun contagio tra i 5mila partecipanti (con mascherina ma zero distanza)

 Nessun caso di coronavirus è stato registrato tra i 5.000 partecipanti al concerto-esperimento organizzato a Barcellona un mese fa. Lo hanno annunciato gli organizzatori. Tutti i partecipanti all'evento, che si è svolto nella città catalana il 27 marzo, erano stati sottoposti ad un test antigenico, indossavano la mascherina ed erano distanziati. Ma avevano potuto ballare sotto al palco sulle note della rock band catalana Love of Lesbian.

 

Dopo il live di Barcellona, la musica in pressing sulle istituzioni: «Sì ai concerti sicuri». Franceschini stanzia 3 milioni per bande e jazz

 

Prima del concerto il pubblico era tenuto a sottomettersi a un test antigenico e indossare una mascherina Ffp2 per tutta la durata dello stesso. Inoltre, è stato utilizzato un sistema di ventilazione che garantiva un corretto ricambio dell'aria nel palazzetto che ha ospitato il concerto, il Palau Sant Jordi. Le persone non erano obbligate a rispettare distanziamento fisico.

 

Maxi concerto “prova” a Barcellona: prima il test, poi in 5.000 sotto il palco con le mascherine. Perché non farlo in Italia?

 

Nei 14 giorni successivi, sono stati diagnosticati 6 casi positivi tra le 4.592 persone che hanno assistito al concerto e poi acconsentito all'analisi dei dati diagnostici, tutti lievi o asintomatici. Di questi 6 casi, per almeno 4 è stato possibile stabilire che l'occasione del contagio non è stato il concerto; inoltre, per tutti è stato riscontrato che non hanno provocato ulteriori contagi.

 

L'incidenza dei contagi corrispondente a questi dati è di 130,7 casi ogni 100.000 abitanti, la metà di quella osservata tra la popolazione generale della stessa fascia d'età a Barcellona nello stesso periodo di tempo. «Questi dati permettono di escludere che il concerto del Palau Sant Jordi sia stato un evento di super trasmissione del covid», hanno spiegato i responsabili. L'analisi dei dati è stata curata da medici della Fondazione Lotta contro l'Aids e le Malattie Infettive e dell'ospedale pubblico universitario Germans Trias i Pujol e approvata dal servizio di sorveglianza epidemiologica della Catalogna.


Ultimo aggiornamento: Martedì 27 Aprile 2021, 17:45
© RIPRODUZIONE RISERVATA