Calciatore lascia la carriera a 23 anni per donare il fegato alla mamma malata FOTO

Le condizioni della donna sono precipitate in fretta dopo 13 anni di malattia, così il figlio ha voluto darle la possibilità di continuare a vivere una vita normale

Calciatore lascia la carriera a 23 anni per donare il fegato alla mamma malata FOTO

Mette in pausa la sua carriera da calciatore per donare  il fegato alla mamma. Robert Peric-Komsic, una promessa del calcio di 23 anni che gioca nel Cibalia, una squadra croata, dal 2020, ha deciso di mettere in pausa la sua carriera per donare il 70% del suo fegato alla madre malata.

 

Leggi anche > Archie Battersbee è morto: addio al 12enne in coma da aprile. La mamma: «Ha lottato fino alla fine»

La donna da anni combatteva contro una brutta malattia e alla fine il figlio ha scelto di ridarle una vita normale. «È andato tutto benissimo, sia l'operazione che il recupero», ha detto il 23enne, «Grazie a Dio, ora stiamo entrambi bene e mia madre ha finalmente ottenuto una nuova vita dopo 13 anni di dura lotta». L'intervento è stato eseguito a marzo e nel tempo il fegato del calciatore si è rigenerato, così che tra poco potrà anche tornare a giocare.

Le condizioni della mamma sono precipitate in fretta, tanto che i medici avevano parlato di un'aspettativa di vita di pochi giorni, così per il figlio non è stato più possibile aspettare. «Avevo un quadro del tutto chiaro del rischio, ma in quel momento non pensavo nemmeno alla mia carriera calcistica. Avevo una missione chiara: quella di far star bene mia mamma. Tutto il resto era secondario».

 

Tuttavia il ragazzo resta molto umile e nel corso dell'intervista a un quotidiano locale ha fatto sapere di non sentirsi minimamente un'eroe, ma di considerare tale solo la madre che è stata capace per tanti anni di lottare contro la malattia senza arrendersi mai e sempre con il sorriso. 


Ultimo aggiornamento: Giovedì 11 Agosto 2022, 18:02
© RIPRODUZIONE RISERVATA