Bimbo di 8 anni "cambia" sesso a scuola: «Sono una bambina, chiamatemi Lilie»

Bimbo di 8 anni "cambia" sesso a scuola: «Sono una bambina, chiamatemi Lilie»

"Cambia" sesso a soli 8 anni, perché non si sentiva un bambino, ma una bambina prigioniera nel corpo di un maschietto: accade in Francia, dove il piccolo Baptiste, che vive con la famiglia ad Aubignan, nel sud del Paese, da tempo non stava bene ed era depresso. Finché lo scorso febbraio non ha detto che quel malessere era dovuto alla sua condizione che non lo faceva stare bene.

Leggi anche > Novara, due ragazze lesbiche denunciano: «Aggredite dai vicini a calci»

Come racconta oggi il quotidiano La Stampa, la famiglia sta aiutando Baptiste, che ora vuole cambiare il nome in Lilie, a combattere la sua battaglia: ma se a scuola hanno accettato almeno la sua richiesta di cambiare nome (dopo che uno psicologo ha seguito la bambina per alcuni giorni), non è lo stesso all’anagrafe, dove la richiesta è stata per ora respinta.

«All’inizio a scuola non erano convinti, si chiedevano se Lilie non fosse stata convinta da noi o suggestionata», ha detto il padre a La Stampa. «Anche noi ci siamo fatti delle domande. Abbiamo consultato associazioni Lgbt che ci hanno spiegato che a quell’età la coscienza esiste eccome». Ora Lilie, che si sta facendo crescere dei boccoli biondi, sta bene e non è più depressa.


Ultimo aggiornamento: Venerdì 18 Settembre 2020, 11:36
© RIPRODUZIONE RISERVATA