Elon Musk, il padre Errol non è orgoglioso di lui: «Meglio suo fratello Kimbal»

Il genitore: «Penso ancora a lui come a un ragazzino»

Elon Musk, il padre Errol non è orgoglioso di lui: «Meglio suo fratello Kimbal»

Tra figli non si dovrebbero fare preferenze, eppure Errol Musk, padre del fondatore di Tesla e Space X, non è orgoglioso di Elon e gli preferisce il fratello Kimbal. A rivelarlo è lo stesso genitore 76enne, che durante un'intervista radiofonica al programma australiano «The Kyle and Jackie O Show» ha rilasciato alcune spiazzanti dichiarazioni sul conto del primogenito.

Elon Musk, la madre 74enne Maye posa come modella in costume da bagno: le foto

 

Elon Musk, il padre Errol non è orgoglioso di lui: «Meglio suo fratello Kimbal»

Alla domanda se fosse orgoglioso del figlio, l'ingegnere elettromeccanico, noto per aver posseduto anche una miniera di smeraldi, ha risposto seccamente «No». Prima di aggiungere: «Sa, siamo una famiglia che ha fatto molte cose per molto tempo, non è che abbiamo iniziato a fare qualcosa all'improvviso». 

Quella dei Musk, in effetti, non è semplicemente una famiglia, ma una dinastia di imprenditori che fanno saputo fare fortuna in diversi settori. Se Kimbal, minore di un anno, ha fatto fortuna aprendo una catena di ristoranti, Elon si è gettato nell'automotive, nella tecnologia e nelle missioni spaziali.

Proprio questa tentacolarità sarebbe la prova di un profondo disagio del figlio che, secondo il padre, «non è felice come vorrebbe»: «si sente come se fosse in ritardo» e vorrebbe che le sue aziende fossero a un punto più avanzato. Insoddisfazione, frustrazione e mancanza di progressi sono «comprensibili» secondo Errol: «In famiglia tendiamo a pensarla così. Ora ha 50 anni e io penso ancora a lui come a un ragazzino. Ma in effetti è un uomo maturo». Niente a che vedere con Kimbal: imprenditore e chef di 49 anni, è lui «la gioia e l'orgoglio» di papà Musk. Certo, non possiederà il patrimonio da 271,2 miliardi del fratello, ma con i suoi più modesti – se così voliamo dire – 700 milioni non ha nulla da invidiare a quel genio incompreso di Elon.

Dopo il divorzio dei suoi genitori nel 1980 il tycoon, che ha anche una sorella minore di due anni, Tosca, ha vissuto principalmente con il padre in Sudafrica, ma di recente ha dichiarato di essersene pentito, soprattutto perché Errol si era dimostrato indifferente verso gli atti di bullismo che aveva subito a scuola. Da tempo i due non hanno più rapporti e ora se ne capisce il motivo.


Ultimo aggiornamento: Martedì 2 Agosto 2022, 18:28
© RIPRODUZIONE RISERVATA