Il Cagliari ne fa 4 e per il Torino è notte fonda

Il Cagliari ne fa 4 e per il Torino è notte fonda

Tre punti d'oro, il Cagliari batte per 4 a 2 il Torino alla Sardegna Arena e si ricandida per un posto in Europa League.Sei gol, Nandez e Simeone aprono le danze nel primo tempo, Nainggolan, Belotti, Bremer e Joao Pedro chiudono i conti nella ripresa.
Europa ora distante un solo punto per la squadra di Walter Zenga, che nel giro di diciotto minuti buca due volte la porta di Salvatore Sirigu. Squadra corta, pressing e ripartenze veloci, l'ex Uomo Ragno dopo la vittoria di Ferrara sfata anche il "tabù" casalingo, dopo un digiuno lungo sei mesi al netto del lockdown dovuto al Coronavirus. Radja Nainggolan, assente nelle prime due partite post pausa, si è presentato non al meglio della condizione. 


LEGGI LA CRONACA

Tanto è bastato per risultare uno dei migliori in campo, con un gol e due assist. Ma i sorrisi per la squadra del presidente Giulini non finiscono qui, perché i migliori in campo sono stati due "ragazzini" dal futuro assicurato: ottime le prestazioni del classe 2001 Andrea Carboni e del 2000 Sebastian Walukiewicz. A chiudere il match la diciassettesima rete stagionale di Joao Pedro, sempre più uomo-mercato.
Non tutto da butare in casa Torino, con i ragazzi di Moreno Longo troppo distratti in difesa e spuntati per l'assenza di Simone Zaza, tra i più in forma dei granata nelle ultime uscite. La reazione della ripresa, con le reti di Belotti al 60' e di Bremer al 65', hanno riaperto quasi insperatamente un match, chiuso però dall'ennesimo errore difensivo di Nicolas N'koulou. La zona salvezza dista ora sei punti, ma il calendario non sorride, con Juventus, Lazio e Inter da affrontare nelle prossime tre gare.

Guarda la classifica

 
Ultimo aggiornamento: Sabato 27 Giugno 2020, 22:13

© RIPRODUZIONE RISERVATA