Italia-Germania 1-1, le pagelle: sontuoso Pellegrini, Tonali è una forza. Che impatto di Gnonto

Italia-Germania 1-1, le pagelle: sontuoso Pellegrini, Tonali è una forza. Che impatto di Gnonto

di Daniele Petroselli

A Bologna finisce 1-1 tra Italia e Germania la prima partita della Nations League 2022. Succede tutto nella ripresa, con il gol di Pellegrini al 70', a cui ha risposto tre minuti dopo Kimmich.

LE PAGELLE DELL'ITALIA

Donnarumma 6.5: sempre molto attento respinge tutto quello che gli capita, soprattutto nella prima parte della gara. Non può nulla sul pari tedesco. Bene con i piedi, particolare che quest'anno gli è costato caro in qualche occasione.


Florenzi 6.5: da quella parte non vanno troppo spesso i tedeschi, lui non solo copre ma spesso va in fase di spinta per dare una mano alla manovra offensiva azzurra. Cresce nella ripresa anche sotto l'aspetto caratteriale. La fascia di capitano gli ha dato davvero un'energia in più.


Acerbi 6: bravo nel gestire un osso duro come Werner, anche se in qualche occasione si abbassa troppo. Unico errore in occasione della rete del pari.


Bastoni 6: partita di grande attenzione e sostanza, sbaglia però in fase di chiusura quando la Germania trova il pari. Una sbavatura grave in una partita comunque buona.


Biraghi 5.5: parte molto bene, tenendosi spesso alto per non dare troppo spazio a Gnabry ed Henrichs che stazionano dalla sua parte. Poi però diventa più timoroso e gli avversari ne approfittano spesso, creando qualche occasione pericolosa. Serviva più continuità e decisione. (Dal 36' st Dimarco sv)


Frattesi 6.5: Almeno 50' di ottima fattura per il centrocampista del Sassuolo, che ha fatto vedere ottimo pressing e personalità. E' stato lui l'uomo più pericoloso nella prima frazione. Poi però ha pagato lo sforzo fisico calando decisamente nella ripresa, dove comunque non è che abbia subìto troppo dalle sue parti. (Dal 40' st Ricci sv)


Cristante 6: molto schiacciato nel primo tempo quanto attivo e intelligente nel secondo. Ha provato a dare ritmo alla manovra azzurra, ma il giallorosso non ha proprio i veri tempi di un regista. Comunque prova senza infamia e senza lode.


Tonali 7: muscoli e fiato per il centrocampo azzurro. Fa davvero impressione vedere quanto sia cresciuto da un anno a questa parte. In fase di interdizione non si batte, deve migliorare in fase offensiva, con qualche inserimento in più. (Dal 36' st Pobega​ sv)


Politano 6: generoso nel coprire la fascia e nel cercare di creare spesso qualche uno contro uno, non trova però lo spunto giusto per fare male. (Dal 20' st Gnonto 6.5: entra e dopo poco serve l'assist per il momentaneo vantaggio azzurro. Se non è un segno del destino questo, poco ci manca. Grande forza e tecnica. Bene così)


Scamacca 6: un palo sul finale del primo tempo, qualche buona sponda, ma ancora pare troppo timido quando si deve lottare con forza su qualche pallone. Può e deve fare di meglio. (Dal 40' st Cancellieri sv)


Pellegrini 7: è lui il faro della squadra, quello che prova a creare la superiorità in attacco e cercare l'occasione decisiva. Qualche giocata sopraffina, cala leggermente nella ripresa quando comunque trova il gol del momentaneo vantaggio. Può davvero prendersi sulle spalle questa giovane Italia. Ne ha le capacità.


All. Mancini 6.5: è la prima partita dopo la fine di un ciclo, come ha detto il ct stesso. Un buon punto di ripartenza. Del buon materiale c'è, finalmente si è tornati a creare in attacco ma è lì che si deve lavorare, così come sull'intesa. Ha delle buone individualità su cui creare una Nazionale di nuovo importante. Aver messo sotto la Germania è davvero un primo passo verso la rinascita.

LE PAGELLE DELLA GERMANIA

Neuer 6
Kehrer 5.5
Rudiger 6
Sule 6
Henrichs 5.5 (Dal 14' st Hofmann 5.5)
Kimmich 6.5
Goretzka 6 (Dal 25' st Gundogan 6)
Gnabry 6
Muller 6.5 (Dal 25' st Havertz 6)
Sané 5 (Dal 14' st Musiala 6)
Werner 5.5
All.Flick 5.5


Ultimo aggiornamento: Sabato 4 Giugno 2022, 22:47

© RIPRODUZIONE RISERVATA