Ibanez regala il derby alla Lazio, i tifosi si scatenano: «Laziale fracico». E spunta il commento di Negro

Il brasiliano preso di mira dopo l'errore che ha aperto la strada al gol di Felipe Anderson

Ibanez regala il derby alla Lazio, i tifosi si scatenano: «Laziale fracico». E spunta il commento di Negro

di Redazione web

Roger Ibanez protagonista al derby, ma non come aveva sperato. Un errore commesso dal brasiliano nel primo tempo ha regalato la vittoria alla Lazio per 1-0. Nel tentativo di fare un dribbling in area ha perso la palla, regalandola di fatto a Felipe Anderson che ha segnato il gol vittoria. E il difensore, che già in passato era stato decisivo in negativo per la Roma, è diventato così "idolo" dei tifosi biancocelesti. 

Bagnaia, Domizia Castagnini il segreto di "Pecco": chi è la fidanzata del neo campione del mondo di MotoGP

Piqué si ritira dal calcio, l'annuncio a sorpresa: «Sabato sarà la mia ultima partita al Camp Nou col Barcellona»

Ibanez, sui social lo sfottò dei laziali

Ibanez aveva provato ad accendere il derby nelle ore precedenti al match, postando una sua immagine e la scritta: «Pronti per la nostra battaglia». Quel post è rimasto sul profilo del giocatore anche dopo la sconfitta ed è diventato l'appiglio dei tifosi della Lazio per gli sfottò. «Come la spazzi tu nessuno mai», gli scrive un utente. «Mi raccomando non ti abbattere, contiamo su di te anche per il ritorno», gli dice un altro. 

«Laziale fracico», commenta secco un tifoso, qualcun altro si limita a un semplice: «Grazie Roger». E tra i commenti social c'è anche quello di Paolo Negro, che come Ibanez aveva deciso in negativo una stracittadina del 2000, passata alla storia per essere stata decisiva nella vittoria del terzo scudetto giallorosso. «La spazza Ibanez», ha commentato l'ex laziale, citando il celebre sfottò che lo riguarda. Tantissimi anche i commenti dei romanisti arrabbiati. «Che ti succede ai derby?», chiede un tifoso. Ma c'è anche chi gli dà una virtuale pacca sulle spalle: «Succede a tutti di sbagliare, non abbatterti».

 

Ultimo aggiornamento: Lunedì 7 Novembre 2022, 10:13

© RIPRODUZIONE RISERVATA