Coronavirus, Serie A a porte chiuse: nessun rimborso dei biglietti per 11 club. Ecco quali sono

video
Dopo il rinvio di alcune partite della 25ª giornata, l'emergenza Coronavirus ha indotto la Lega Serie A a decidere per la disputa delle partite a porte chiuse nelle zone a rischio. Niente tifosi, quindi, nelle prossime gare di campionato, ma non sempre sarà possibile chiedere un rimborso: tale modalità è prevista solo per alcuni club. Ecco di quali si tratta.

Leggi anche > Coronavirus, niente più rinvii in Serie A: gare a porte chiuse nelle regioni a rischio



Migliaia di tifosi si sono quindi chiesti se avverrà il rimborso dei loro biglietti o abbonamenti. Secondo i dati di Calcio e Finanza, 11 club di A non prevedono alcun risarcimento. Si parla di Atalanta, Brescia, Cagliari, Genoa, Inter, Juventus, Lecce, Roma, Sampdoria, Spal e Udinese. Le restanti 9 squadre di Serie A invece prevedono, in diverse modalità, il rimborso dei biglietti. Il Milan ad esempio concede il rimborso solo in caso di una settimana o più di posticipo dell'incontro rispetto alla data iniziale. La Lazio invece offre ai tifosi il biglietto in un altro settore nel caso in cui quello iniziale debba scontare una squalifica. Napoli, Bologna, Parma, Torino e Fiorentina infine assicurano il risarcimento dei danni.
 
 

Ultimo aggiornamento: Lunedì 24 Febbraio 2020, 18:13

© RIPRODUZIONE RISERVATA