Mariangela D’Abbraccio a "Oggi è un altro giorno": «La love story con Enrico Ruggeri, l'incontro con Albertazzi»

Mariangela D’Abbraccio a "Oggi è un altro giorno": «La love story con Enrico Ruggeri, l'incontro con Albertazzi»

Mariangela D’Abbraccio ospite a “Oggi è un altro giorno” di Serena Bortone. Mariangela D’Abbraccio ha parlato della sua vita, della sua carriera in teatro e ai suoi grandi incontro con maestri come Edoardo De Filippo e Giorgio Albertazzi.

 

 

 

 

 

 

Mariangela D’Abbraccio  a “Oggi è un altro giorno"

 

Mariangela D’Abbraccio ha raccontato, ospite di Serena Bortone a “Oggi è un altro giorno”, della sua relazione con Enrico Ruggeri: “Ci ha unito l‘arte, ci siamo incontrati in una tournée di musica con i “Camomilla”, dove mi ero trovata per caso. Abbiamo vissuto una storia d’amore a distanza, io a Roma e lui a Milano, ero molto giovane. Oggi abbiamo un buon rapporto e ci stimiamo molto, abbiamo anche dei progetti comuni. L’amore col tempo si trasforma in altro”.

Dopo la carriera musicale per Mariangela D’Abbraccio è arrivata quella teatrale con l’incontro con Edoardo De Filippo: “Con Edoardo una cosa strana, venivo dalla musica e dicevo a tutti che volevo fare l’attrice. Pino Daniele mi disse: "sei napoletana devi iniziare con Edoardo". Mi recai all’università e chiesi al maestro se potevo seguire le lezioni perché studiavo da attrice, lui mi rispose che il figlio Luca le cercava per un suo spettacolo. Mi prese senza provino, non so cos’ha visto, non avevo idea di cosa fosse il teatro o una tournee, è stato un regalo”.

Poi c’è stato Giorgio Albertazzi, un grande maestro e un grande amore: “L’incontro nasce primo professionalmente, ho fatto dei provini e mi offrì di fare una transessuale, un ruolo difficile anche perché erano negli anni ottanta, ma mi ha aiutato e messo in vista fra le attrici emergenti. Mi ha insegnato molto, non faceva lezioni ma provocava parti di te nella vita e riusciva a raggiungere l’obbiettivo. Spesso prima di andare in scena venivo colta da veri e propri attacchi di panico”.

L’intervista con Mariangela D’Abbraccio è continuata con un ricordo della madre (“Lei insegnava teatro, attrice da ragazza poi insegnante. Bravissima maestra, quando è scomparsa abbiamo avuto diversi attestati di stima. Poi è diventata scrittrice, anche di poesie”), e un messaggio poi da parte del marito che gli ha fatto una grande sorpresa, le ha regalato un cane che le ha presentato via rvm: “Ma che mi ha regalato un cane?? Un pazzo scatenato! Ne abbiamo dodici, viviamo in campagna”.


Ultimo aggiornamento: Lunedì 14 Giugno 2021, 15:06
© RIPRODUZIONE RISERVATA