Sanremo, Ultimo: «Torno in gara per chiudere un cerchio. Alba è una canzone che merita il palco a cui sono riconoscente» FOTO

Sanremo, Ultimo: «Torno in gara per chiudere un cerchio. Alba è una canzone che merita il palco a cui sono riconoscente» FOTO

di Rita Vecchio

«Un’evoluzione artistica che non necessariamente significa essere meglio o peggio». E’ semplicemente una crescita per Ultimo, un «cambiamento anche personale», per dirla a parole sue, che lo fa tornare sul palco dell’Ariston «per chiudere il cerchio Sanremo», dalla vittoria come Nuova Proposta con “Il ballo delle incertezze” nel 2018 e “I tuoi particolari” nel 2019 (secondo posto), ad “Alba”, canzone in gara al prossimo Festival.

 

Nata di getto durante il tour e scritta alle isole Eolie «con una melodia già in testa con la metrica delle parole al completo», anticipa l’album di inediti dal titolo omonimo che uscirà il 17 febbraio con la sua etichetta (Ultimo Records) e di cui ieri pomeriggio ha pubblicato sui social la scaletta. Una canzone che parla di “limiti” e di “lividi”, di “silenzi” e di “realtà”, ma soprattutto di “vita”, una delle migliori per arrangiamento orchestrale fra le 28 in gara scelte dal direttore artistico e conduttore per la quarta volta, Amadeus. «In Alba io mi sento un tramite - racconta - In questa canzone c’è qualcosa che mi arriva da lontano che non so nemmeno spiegare. Non so se un ricordo, un’immagine, un’idea del domani, qualcosa a cui aspiro. E’ come se spingesse a guardarsi dentro, ad ascoltarsi, in un momento in cui il mondo è inquinato da tante parole». Ultimo è al pianoforte, si mette a suonare accordi, intona refrain di alcuni inediti, compreso il nuovo brano sanremese. «Torno al Festival per la potenza del messaggio del brano che merita quel palco a cui sono e resto riconoscente». Un messaggio «che indirizzo a tutti. A chi mi ama e a chi mi odia. Al mio pubblico e al mio non pubblico. Alba è la mia preghiera».

Sicuramente Niccolò Moriconi non ha bisogno di andare al Festival per promuoversi. L’artista romano, che come un gioco di numeri compirà 27 anni il prossimo 27 gennaio, ha già fatto in questi anni en plein: 55 dischi di platino e 18 dischi d’oro, insieme a sold out dei tour ("La favola continua..." sarà allo Stadio Olimpico di Roma il 7,8 e 10 luglio, allo Stadio San Siro di Milano , il 17 e 18) con più di 250.000 biglietti già venduti.

L’intervista completa nei prossimi giorni sul cartaceo di Leggo.


Ultimo aggiornamento: Domenica 22 Gennaio 2023, 11:46
© RIPRODUZIONE RISERVATA