«Non è colpa mia», svelato il mistero delle affissioni a Roma e Milano: è opera di Gazzelle
di Rita Vecchio

«Non è colpa mia», svelato il mistero delle affissioni a Roma e Milano: è opera di Gazzelle

NON È COLPA MIA. Svelato l'arcano. Affissioni ovunque a Roma e a Milano, senza nome e senza specificare altro che in questi giorni hanno ricoperto muri e hanno illuminato angoli di città, sono opera di Gazzelle. Altro che della sindaca Virginia Raggi, come aveva ironizzato qualcuno. È colpa del cantautore romano (all'anagrafe è Flavio Bruno Pardini) che esce allo scoperto e presenta il nuovo singolo "Destri" (Maciste Dischi/Artist First), disponibile dal 25 settembre. “Parole libere, vita che ti porta un po’ dove vuole lei, - commenta Gazzelle - come quando ti casca il tappo del dentifricio nel buco del lavandino. Alla fine, l’unica cosa che so fare è tirare le somme quando le cose scivolano via dal mio controllo, quando il peggio è già passato anche se pensavi fosse il meglio, e che non passasse mai. E poi strillare forte, più forte che posso. Sperando che basti, e che non basti mai abbastanza”.
 

 

Destri arriva dopo l'album “PUNK” e il tour nei palazzetti che lo ha portato con successo in giro per l'Italia.  Da qui, “POST PUNK” la riedizione con 4 inediti. 

 


Ultimo aggiornamento: Martedì 22 Settembre 2020, 12:34
© RIPRODUZIONE RISERVATA