Lucchesini e Bietti aprono il 2021 della Filarmonica Romana con "Il sorriso di Haydn". Esecuzione dal vivo (streaming) del quartetto Eos
di Elena Benelli

Lucchesini e Bietti aprono il 2021 della Filarmonica Romana con "Il sorriso di Haydn"

Primo appuntamento 2021 dell’Accademia Filarmonica Romana con "Il sorriso di Haydn": incontro in streaming - venerdì 15 gennaio 2021 (ore 21) - fra Andrea Lucchesini, direttore artistico dell'Istituzione, e Giovanni Bietti compositore, pianista e musicologo, fra i più stimati divulgatori musicali oggi in Italia.

All'incontro parteciperà il Quartetto Eos che del compositore austriaco eseguirà il Quartetto per archi op. 77 n. 1. Composto da Elia Chiesa e Giacomo Del Papa violini, Alessandro Acqui viola, Silvia Ancarani violoncello, il quartetto - nato all’interno del Conservatorio di Musica Santa Cecilia di Roma -  ha vinto nel 2018 il Premio Farulli, fra i prestigiosi riconoscimenti del Premio Abbiati promosso dalla critica musicale italiana.

L’incontro si potrà seguire sullapagine facebook  Accademia-Filarmonica-Romana-728500243904893 . Successivamente sarà visibile anche sul canale youtube dell’istituzione romana.

Il secondo appuntamento, il 26 gennaio  2021 (ore 21), si inserisce nelle manifestazioni per il Giorno della Memoria, che cade il 27 gennaio. Un quartetto d’eccezione - Marco Rizzi (violino), Gabriele Mirabassi (clarinetto), Mario Brunello (violoncello) e Andrea Lucchesini (pianoforte) - esegue il Quatuor pour la fin du temps di Olivier Messiaen, una delle partiture ‘simbolo’ di questa giornata, fra i capolavori indiscussi della musica del Novecento, eseguita per la prima volta dallo stesso Messiaen insieme ad altri tre detenuti il 15 gennaio 1941 nel campo di concentramento tedesco di Görlitz (Bassa Slesia).


Ultimo aggiornamento: Giovedì 14 Gennaio 2021, 18:51
© RIPRODUZIONE RISERVATA