Rust, la maledizione dopo Alec Baldwin: tecnico morso da un ragno velenoso, rischia l'amputazione di un braccio

Rust, la maledizione dopo Alec Baldwin: tecnico morso da un ragno velenoso, rischia l'amputazione di un braccio

L'uomo è ora ricoverato in ospedale, in prognosi riservata

Il set di Rust senza pace. Dopo il tragico incidente di tre settimane fa, con i colpi di pistola esplosi accidentalmente da Alec Baldwin che hanno ucciso la direttrice della fotografia Halyna Hutchins e ferito il regista Joel Souza, un nuovo dramma sconvolge la produzione del film. Jason Miller, un tecnico delle luci, rischia l'amputazione del braccio sinistro dopo essere stato morso da un ragno velenoso.

 

Leggi anche > Alec Baldwin dopo la tragedia: «Se nel film ci sono armi, serve un poliziotto sul set»

 

Come riporta People, l'incidente è avvenuto mentre veniva smantellato il set di Rust a Santa Fe, nel New Mexico. Le condizioni di Jason Miller, poche ore dopo quel morso, sono drammaticamente peggiorate e, pochi giorni dopo, è stato necessario il ricovero dopo che l'uomo ha sviluppato sintomi molto gravi, tra cui necrosi del braccio e sepsi. La famiglia ha anche avviato una raccolta fondi su GoFundMe per sostenere le spese mediche.

 

I medici stanno cercando di fare di tutto per evitare l'amputazione del braccio sinistro ma la prognosi resta riservata. Dalla produzione di Rust c'è massimo riserbo sulle attuali condizioni di salute di Jason Miller, ma è stato precisato: «Nella migliore delle ipotesi, i medici potrebbero salvare il suo braccio ma sarà necessaria una lunga e faticosa convalescenza. Se dovesse andare peggio, la vita di Jason e della sua famiglia cambierebbero per sempre. Per questo vi invitiamo a supportare lui e la sua famiglia in questo momento così delicato e doloroso». Intanto, però, sul web già si parla di una vera e propria maledizione intorno al set del film.

 


Ultimo aggiornamento: Giovedì 11 Novembre 2021, 14:42
© RIPRODUZIONE RISERVATA