Coronavirus, le 20 regole per la quarantena in sicurezza: stanze separate e lavatrice a 60-90 gradi

Coronavirus, le 20 regole per la quarantena in sicurezza: stanze separate e lavatrice a 60-90 gradi

Con l'emergenza Coronavirus il mantra è "Io resto a casa". Solo così si può frenare l'avanzare del Covid-19 e il decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri vieta qualsiasi assembramento di persone; ma come si sta a casa? Ecco venti regole per la quarantena e l'isolamento domiciliare in sicurezza. Per gli ormai migliaia di italiani trovati positivi al tampone stanze separate, asciugamani in carta usa e getta, mascherine quando si cambiano le lenzuola e lavaggio di vestiti a 60-90 gradi.

Leggi anche > Coronavirus, superati i diecimila casi in Italia: oggi 168 morti. Le vittime salgono a 631, oltre mille i guariti

Queste regole si dovrebbero osservare anche qualora si sia in attesa di capire se si è o meno positivi. Queste raccomandazioni sono state messo a punto dall'Istituto Superiore di Sanità proprio per evitare di diffondere il contagio in famiglia. Innanzitutto, la persona con sospetta o accertata infezione Covid-19 deve stare in una stanza separata e, se non è possibile, mantenere una distanza di almeno un metro dagli altri, e quindi anche dormire in un letto diverso. Le stanze, in casa, vanno areate spesso e le mani vanno asciugate utilizzando asciugamani di carta usa e getta. Se ciò non è possibile, utilizzare asciugamani riservati e sostituirli quando sono bagnati.

Chi assiste il malato deve indossare una mascherina chirurgica accuratamente posizionata sul viso quando si trova nella stessa stanza, oltre a evitare il contatto diretto con i fluidi corporei. Per buttare i rifiuti bisogna utilizzare contenitori con apertura a pedale, posizionati all'interno della stanza del malato, mentre la biancheria contaminata va messa in un sacchetto dedicato, indossando i guanti.

Le raccomandazioni prevedono poi di utilizzare la mascherina quando si cambiano le lenzuola del letto del malato e disinfettare quotidianamente le superfici come comodini e servizi igienici. Importante poi, aggiunge l'Iss, lavare vestiti, lenzuola e asciugamani del malato in lavatrice a 60-90 gradi usando un normale detersivo e asciugarli accuratamente.
Ultimo aggiornamento: Martedì 10 Marzo 2020, 20:04
© RIPRODUZIONE RISERVATA