DOPO L'AEREO ABBATTUTO DAI MISSILI

Ha annunciato le sue dimissioni con un post su Instagram. Gelare Jabbari, presentatrice della televisione di Stato iraniana, ha scritto così: «Perdonatemi per avervi mentito per 13 anni. Non tornerò mai più in televisione».
Il post è stato fatto in relazione all'ammissione delle Forze armate di Teheran di aver abbattuto l'aereo civile ucraino causando la morte di 176 persone. Ma l'ammissione della nota presentatrice va ben oltre l'episodio accaduto nella notte dell'attacco missilistico iraniano alle basi Usa in Iraq. La tv di Stato iraniana aveva infatti riportato la notizia della morte dei 80 soldati americani negli attacchi contro le basi in Iraq, in risposta all'uccisione del generale Soleimani. Non era vero. Poi per giorni ha continuato a ripetere che l'aereo ucraino partito da Teheran era precipitato per problemi tecnici: anche questa è stata una notizia poi rivelatasi falsa. La
presentatrice non è la prima ad aver rassegnato le sue dimissioni dopo che l'Iran aveva ammesso l'abbattimento del velivolo. Come lei, anche Saba Rad e Zahra Khatami hanno rinunciato ai loro incarichi. (M.Fab.)

Giovedì 16 Gennaio 2020, 05:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA