Roma, Giardino degli Aranci a rischio crollo: tutto transennato. La protesta dei turisti
di Franco Pasqualetti e Giuseppe Lobefaro

Roma, terrazza del Giardino degli Aranci a rischio crollo, tutto transennato: verifiche sulla stabilità

È una delle terrazze più belle e suggestive di Roma. Un affaccio tra i più visitati della Capitale. In uno dei giardini più amati dai romani. E da qualche giorno la vista dall’alto dell’Aventino sulla Città Eterna è vietata.  Al posto del panorama le transenne, il nastro giallo dei vigili e un cartello in tre lingue: “Area interdetta in via precauzionale”. Il dipartimento ambiente del Comune ha deciso di bloccare gli accessi alla terrazza del Giardino degli Aranci.

Leggi anche> 
Roma, vandalizzata in metro una macchinetta per il riciclo della plastica. Ira della Raggi: «Incivili, spero vengano individuati»



Il motivo? E' a rischio crollo, e i tecnici stanno verificando la stabilità della piattaforma. Verifiche geognostiche arrivate dopo che, durante i controlli periodici, gli operai hanno notato crepe alle fondamenta della terrazza e un abbassamento di centimetri della stessa..Ecco allora che, fino alla verifica di stabilità, è stato vietato l’affaccio su quella suggestiva parte della città: dall’Isola Tiberina al Ghetto, passando per l’Altare della Patria, il Tevere eil Campidoglio. Sbigottiti i turisti che speravano di ammirare la Grande Bellezza e invece si trovano davanti barriere e scritte di divieto. Ecco allora che scatta la corsa all’ingegno per fare le foto. C’è chi usa i tronchi di albero. Chi si arrampica sulle panchine. Chi punta tutto sui muretti laterali (che sono assolutamente meno stabili della terrazza, almeno guardando il loro stato...).
 
 


«È incredibile come Roma abbia tante potenzialità e allo stesso tempo tanta incuria - dice Valeria, una guida turistica - qui da qualche giorno è vietato affacciarsi, il Gianicolo sembra una selva, il Pincio è in mano al degrado. In questo modo i turisti scappano e la Capitale all’estero non fa una bella figura». E come darle torto? La situazione di lassismo è palese dal centro alle periferie. Se però inizia a interessare anche pezzi storici, da sempre tenuti mediamente bene come il Giardino degli Aranci, significa che si sta prendendo una pericolosa deriva. Che di sicuro fa male a Roma».
Martedì 17 Settembre 2019, 05:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA