Roma, l'Ordine dei medici: «Casi in forte aumento, non viene tracciato chi torna dalle vacanze». Paura per agosto e settembre
di Lorena Loiacono

Roma, l'Ordine dei medici: «Casi in forte aumento, non viene tracciato chi torna dalle vacanze». Paura per agosto e settembre

Massima allerta sui rientri dalle vacanze: negli ospedali torna a crescere il numero dei pazienti ricoverati per Covid e sono in aumento anche le terapie intensive. 

 

Roma, Piana del Sole nel mirino dei ladri, su Fb nasce un gruppo di 3800 residenti: «Lanciamo l'allerta a ogni movimento sospetto»


Il Lazio trema e i medici avvertono: «Stiamo pagando i comportamenti scorretti delle ultime settimane». I dati di ieri, diffusi dalla Regione, registrano 550 nuovi casi positivi e 240 ricoveri, vale a dire 29 in più del giorno precedente, a cui si aggiungono 34 persone in terapia intensiva. Per capire la situazione basta confrontare questi numeri con quelli di appena due settimane fa quando, lunedì 12 luglio, i nuovi positivi erano 172, i ricoverati 133 e le terapie intensive 25. Ieri il rapporto positivi e tamponi era al 7,2% e scendeva al 4,2% considerando anche i test antigenici mentre due settimane fa era al 3,7%, con gli antigenici scendeva al 1,7%. In due settimane è cambiato tutto, anche i contagi su Roma: il 12 luglio erano 120, ieri 392. 

 


Qualcosa evidentemente non sta funzionando, l’effetto Europei è in primo piano ma non è l’unico fattore . «Il rialzo del numero di positivi a Roma e nel Lazio è dovuto a comportamenti scorretti – ha spiegato Antonio Magi, presidente dell’Ordine dei medici di Roma e provincia – come i festeggiamenti per la vittoria dell’Italia agli Europei di calcio, ma credo che abbiano inciso anche i rientri dai viaggi. A luglio le persone sono partite per l’estero, sono andate in giro per l’Italia e di questi rientri non sappiamo nulla. Non c’è stato il tracciamento per capire se sono tornati positivi». Un allarme forte, che guarda a quel che non è stato fatto finora e, soprattutto, lancia un monito per le prossime settimane quando partirà la maggior parte dei vacanzieri e, al ritorno, dovrà scattare il tracciamento. 
Intanto negli ultimi 5 giorni 150mila persone hanno preso appuntamento per la prima dose di vaccino e oggi verrà presentato il nuovo sistema di vaccinazione last minute “Vax and go” all’Aeroporto di Fiumicino, in collaborazione con Adr, la Asl Rm3 e lo Spallanzani. 


Ultimo aggiornamento: Martedì 27 Luglio 2021, 07:22
© RIPRODUZIONE RISERVATA