Gigi D'Alessio, il figlio Claudio accusato dalla colf: « Stato di semi schiavitù»
di Emilio Orlando

Gigi D'Alessio, il figlio Claudio accusato dalla colf: «Stato di semi schiavitù»

È accusato dalla ex colf di averla presa a schiaffi e insultata. Addirittura nell’atto di citazione si arriva a parlare di “stato di semi schiavitù”. Imputato davanti al tribunale di Roma è Claudio d’Alessio, figlio del cantante Gigi, che il prossimo 27 settembre dovrà ricomparire in aula per rispondere alle domande del pubblico ministero Mauro Masnaghetti. La vicenda incriminata si sarebbe svolta in un appartamento in via Michele Mercati ai Parioli, nel 2014: in seguito ad una lite di D’Alessio junior con all’epoca compagna Nicole Minetti, è scattata la denuncia della domestica Halyna Levkova che avrebbe raccontato agli investigatori di essere stata maltrattata dal datore di lavoro. 
La collaboratrice domestica avrebbe circostanziato diversi episodi, così per il figlio del cantante napoletano venne disposto il rinvio a giudizio. Accuse dalle quali, seppure alcune sono già prescritte, Claudio d’Alessio dovrà difendersi.


Ultimo aggiornamento: Lunedì 21 Giugno 2021, 13:33
© RIPRODUZIONE RISERVATA