A scuola di distanze: a Roma il teatro outdoor in tempi di Covid dedicato ai ragazzi
di Elena Benelli

A scuola di distanze: a Roma il teatro outdoor in tempi di Covid dedicato ai ragazzi

“A scuola di distanze”  è il percorso di Arteducazione outdoor che nasce a Roma dalla collaborazione tra Cies onlus e l‘Istituto Comprensivo Via delle Carine. Uno spazio per capire come vivono il distanziamento e le relazioni le ragazze e i ragazzi nell'epoca del Covid19. 

«Io e i colleghi stiamo notando un po' di spaesamento da parte dei ragazzi -  afferma Adriano Rossi, operatore di Cies, che usa il teatro per lavorare con gli alunni - Una cosa su tutte mi ha colpito, l'esigenza di muoversi, di non sentirsi chiusi e bloccati. La scuola, sta diventando in questo periodo un posto da tenere ben custodito e protetto. Proprio per questo, alla luce delle difficoltà a proporre interventi all’interno dell’edificio scolastico, abbiamo rimodulato le nostre attività, immaginando all’esterno i nostri laboratori».

«In altre parole, in tempi di distanziamento abbiamo portato la scuola all’aperto. Così quel momento di arte ed educazione, tramite la musica, la recitazione ed altro, rappresenta una conquista per i ragazzi che in questo momento hanno la necessità di confronto e di sanare i dubbi. La mascherina, per loro come un nuovo passaporto» continua  Rossi, che da anni lavora a stretto contatto con i ragazzi utilizzando il teatro come nuova frontiera per affrontare la pandemia. 

Questa prima fase di sperimentazione sta coinvolgendo quattro classi della scuola secondaria di primo grado dell’Istituto che, all’ombra del Colosseo,  saranno coinvolte in un ciclo in quattro tappe. Gli incontri - parte del progetto nazionale DOORS,  cofinanziato dall’Impresa Sociale Con I Bambini nell'ambito del Fondo per il contrasto alla povertà educativa minorile - sono iniziati a fine ottobre e termineranno a fine novembre. Protagonisti i ragazzi, i loro insegnanti - che in un tempo così difficile hanno accettato di "aprire la scuola all'esterno" - e gli educatori di Cies onlus. 


Gli incontri, di due ore ciascuno, si svolgono all’aperto, nel territorio limitrofo alla scuola dove i ragazzi e le ragazze - divisi in piccoli gruppi e accompagnati dal corpo docente - possono svolgere laboratori sperimentando le potenzialità espressive di diverse discipline artistiche:  rap, teatro, breakdance, musica, scrittura creativa.


Ultimo aggiornamento: Domenica 22 Novembre 2020, 17:20
© RIPRODUZIONE RISERVATA