Studentessa sospesa per 15 giorni, mamma picchia la vicepreside. Salvini: «Arresto immediato»

Madre picchia la vicepreside della scuola: sua figlia era stata sospesa. Salvini: «Arresto immediato»

Appena ha saputo che sua figlia era stata sospesa per 15 giorni, è andata a scuola e ha aggredito la dirigente che l'aveva ricevuta: sono intervenute due volanti della Polizia e il 118 e ora la mamma di un'alunna della scuola professionale Einaudi di Lodi rischia una denuncia. È quanto si legge su il Giorno.

Scuola, torna l'educazione civica a Elementari e Medie

La figlia 17enne, pluriripetente, è stata sospesa «per l'ennesima volta», come racconta il preside dell'istituto Francesco Terracina, e la madre giovedì mattina ha quindi deciso di andare a scuola evidentemente per chiedere spiegazioni. È stata ricevuta dalla docente 63enne che dirige la sede distaccata dell'Einaudi che ha provato a calmarla, ma è invece stata colpita con pugni e anche oggetti. Portata al pronto soccorso, è stata poi dimessa con una prognosi di pochi giorni. All'arrivo della Polizia, la donna era già andata via ma è poi stata rintracciata e identificata e ora rischia una denuncia.


SALVINI «Arresto immediato per questa 'madre' violenta, massima solidarietà agli insegnanti che devono subire l'imbecillità di qualche alunno e, purtroppo, anche di qualche genitore». Lo dice il vicepremier e ministro dell'Interno Matteo Salvini, commentando la notizia della vicepreside di Lodi aggredita dalla madre di un'alunna.
Ultimo aggiornamento: Venerdì 3 Maggio 2019, 13:38
© RIPRODUZIONE RISERVATA