Vaccini, Astrazeneca somministrato per sbaglio a due 23enni al posto di Pfizer: l'allarme di una delle ragazze

Vaccini, Astrazeneca somministrato per sbaglio a due 23enni al posto di Pfizer: l'allarme di una delle ragazze

Scambio di vaccini in Liguria. A due ragazze di 23 anni sono state somministrate per sbaglio dosi di vaccino anti-Covid di AstraZeneca al posto di Pfizer. È successo ieri pomeriggio al Palasalute di Imperia. Ad accorgersi di quanto accaduto una delle due, che ha notato sulla ricevuta di prima dose l'etichetta AstraZeneca. Al momento le loro condizioni sono buone e sotto osservazione.

 

Leggi anche > Covid e viaggi, Speranza: «Da lunedì cinque giorni di quarantena per chi viene dalla Gran Bretagna». Green pass da Ue, Usa, Canada, Giappone

 

Vaccino Astrazeneca al posto di Pfizer a due 23enni

Si è trattato di un errore perché in Italia è ormai vietato somministrare il vaccino Astrazeneca a persone under 60. La decisione del ministero della Salute è stata presa per prevenire possibili casi di trombosi. Le condizioni di salute delle ragazze saranno comunque monitorate nei prossimi 15 giorni dal personale dell'Asl 1, che attraverso un'inchiesta interna sta cercando di capire come sia potuto accadere lo scambio di vaccini.

 

 

Vaccino Astrazeneca al posto di Pfizer a due 23enni

«Stiamo compiendo accertamenti per capire cosa è successo. Fatti del genere non dovranno più accadere», spiegano dall'Asl. Sono in corso valutazioni per capire se somministrare alle due ragazze una seconda dose con siero AstraZeneca oppure Pfizer o Moderna.

 


Ultimo aggiornamento: Venerdì 18 Giugno 2021, 19:11
© RIPRODUZIONE RISERVATA