Trento, l'orso M49 scappa da recinto elettrificato: rischia l'abbattimento se si avvicina alle case

Trento, l'orso M49 scappa da recinto elettrificato: rischia l'abbattimento se si avvicina alle case

Era stato catturato nella zona della Val Rendena, ma è riuscito a scappare scavalcando un muro elettrificato alto più di 4 metri. L'orso fuggiasco, identificato con la sigla M49, era stato preso e rinchiuso solo pochi giorni fa nel Centro Casteller, in una zona recintata ed elettrificata a 7mila volt, da cui sembrava impossibile scappare. 
Eppure l'animale ci è riuscito: si è arrampicato su un muro alto 4 metri e mezzo, lo ha scavalcato ed è fuggito via verso la zona della Vigolana, sopra Trento.

A renderlo noto è stato il governatore del Trentino, Maurizio Fugatti, che ha annunciato che se l'orso si avvicinerà troppo a zone abitate, verrà immediatamente abbattuto. L'animale  - ha precisato Fugatti - si sarebbe diretto nella zona del gruppo montuoso della Vigolana, sopra Trento, dove è attivamente ricercato dai forestali con i cani.

Porta a spasso il cane e incontra un orso in piena città, uomo viene ferito dall'animale

«Il fatto che l'orso sia riuscito a scavalcare una recinzione elettrificata con sette fili a 7mila volt, certificata dal ministero e da Ispra - ha sottolineato Fugatti - dimostra quanto sia pericoloso e che ci fosse un problema di sicurezza pubblica tale da giustificare l'ordinanza di cattura, scelta non appoggiata dal Ministero». 
Lunedì 15 Luglio 2019, 14:33
© RIPRODUZIONE RISERVATA