Super Green pass, controlli e code a Roma, Milano e Torino. Flop a Napoli

Scattano i controlli, ma con modalità diverse da città a città

Video

Nel giorno del debutto del cosiddetto 'super green pass', in tutte le città d'Italia arrivano i controlli sui mezzi di trasporto pubblico. Nelle prime ore di questa mattina, le verifiche sono andate a singhiozzo a Napoli mentre a Roma, Milano e Torino i controlli sono stati più capillari.

 

Leggi anche > Super Green pass, il primo multato è a Roma: «Volevo vaccinarmi nei prossimi giorni»

 

Super green pass, pochi controlli a Napoli

A Napoli i controlli hanno interessato soprattutto la metropolitana e alcune linee della Circumvesuviana, con i passeggeri che vengono invitati a esibire il green pass agli accessi alla linea 2 della Metropolitana di Napoli (gestita dalle Ferrovie dello Stato) e, nella stazione di Piazza Garibaldi, sulle linee della Circumvesuviana. Lunghe code si sono registrate ai tornelli della linea 1 della Metropolitana, gestita dalla Azienda napoletana mobilità dove al momento per l'accesso non è stato ancora richiesto agli utenti di mostrare oltre al biglietto anche il green pass. Treni affollati come sempre nelle ore di punta anche lungo la tratta della metropolitana che va dalla stazione di Piscinola a piazza Garibaldi. Nelle stazioni periferiche della funicolare, e sugli autobus, al momento i controlli dei green pass si contano sulle dita di una mano.

 

Leggi anche > Una passeggera: «Ora mi sento più tranquilla. Ma controlli troppo lenti»

 

Super green pass, controlli a Roma e lunghe code

Scattati i controlli del Green pass per i viaggiatori di bus e metro a Roma. Ai tornelli nella stazione Termini e al capolinea dei bus di piazza dei Cinquecento forze dell'ordine e polizia locale stanno controllando il certificato verde dei viaggiatori. Annunci con altoparlanti all'interno delle stazioni della metro sulla necessità di avere il green pass per viaggiare a bordo dei convogli. «I controlli stanno procedendo bene nei principali luoghi trasporto pubblico locale - ha detto Stefano Napoli, vice comandante generale della polizia locale - facciamo verifiche a campione capillari garantendo una fluidità per il trasporto pubblico. Stamattina sono oltre 100 gli agenti della polizia locale destinati ai controlli».

 

 

 

Super green pass, a Milano controlli a campione

Sono iniziati alle 7.30, a Milano, i controlli su metropolitana e mezzi di superficie, nel giorno in cui entra in vigore l'obbligo di Green Pass per accedere sui mezzi pubblici. Atm ha messo in campo 20 squadre, circa 40 controllori, per i controlli a campione in diverse stazioni sulle varie linee della metropolitana, così come su autobus e tram. Le pattuglie miste, con il personale dell'azienda di trasporti affiancato dalla polizia di Stato e dalla locale, sono disseminate un po' in tutta la città. 
Milano i controlli non sono solo su metropolitana, bus e tram, ma anche nelle stazioni dei treni. A Porta Garibaldi, questa mattina, una pattuglia di 8 agenti assistenza e sicurezza, sei di Fs e due di Trenord, controllavano che i passeggeri fossero in regola. Controlli anche sul passante ferroviario, sempre a Porta Garibaldi, con alcuni agenti a presidiare l'ingresso del sotterraneo.

 

Super green pass, a Torino presidi fissi e controlli a campione

Inizia in sordina il primo giorno di Super Green pass a Torino, con controlli discreti sui mezzi pubblici. Accompagnati dalle forze dell'ordine, i controllori del Gruppo Torinese Trasporti (Gtt), l'azienda del trasporto pubblico locale, chiedono il certificato alle fermate vicino alle stazioni di Porta Nuova e di Porta Susa, dove sono presenti presidi fissi. In città sono presenti 82 controllori divisi in tre turni, a volte due, in squadre che non superano mai le tre unità. I controlli sono a campione. Tra i passeggeri infreddoliti c'è chi è d'accordo e chi, nonostante possegga il Super Green pass, vede la normativa come un obbligo vaccinale mascherato.
«È giusto che chi non ha fatto il vaccino non salga sui mezzi pubblici - afferma un passeggero sul 13 - non possiamo rischiare nuove ondate per colpa di No Vax o chi ancora ha paura di una semplice puntura».
«Tanto vale obbligare tutti al vaccino, piuttosto che limitare le libertà - ribatte un altro viaggiatore - È vero che grazie ai vaccini c'è stato un calo, come è anche vero che siamo ancora un paese libero».

 

Super green pass, controlli ok sui vaporetti a Venezia

 Il primo giorno di Green pass obbligatorio sui trasporti pubblici non sta provocando contraccolpi a Venezia. I controlli nella città storica sono concentrati sugli utenti in attesa di salire sui vaporetti. Lo stesso vale per il servizio degli autobus, in partenza da Piazzale Roma verso la terraferma. I passeggeri, fa sapere l'Actv, stanno collaborando con grande disponibilità, mostrano a richiesta il proprio green pass, e finora non registrano proteste o ritardi dei mezzi. Per i controlli a campione sono schierati una trentina di verificatori dell'azienda di trasporto pubblico assieme ad agenti della Polizia.


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 8 Dicembre 2021, 12:35
© RIPRODUZIONE RISERVATA