Laura Ziliani, a Storie Italiane il retroscena di un'amica: «Sapeva delle figlie e Mirto ed era sconvolta»

Laura Ziliani, a Storie Italiane il retroscena di un'amica: «Sapeva delle figlie e Mirto ed era sconvolta»

L'ex vigilessa uccisa nel Bresciano aveva confidato di aver scoperto il ménage à trois

Laura Ziliani sapeva del ménage à trois tra le figlie e Mirto. A Storie Italiane si torna a parlare di tutti i moventi che avrebbero spinto Silvia e Paola a uccidere la madre, l'ex vigilessa di Temù. Non ci sarebbero solo i soldi all'origine del delitto, ma anche le continue liti per questo triangolo amoroso. Intanto, si cerca di approfondire la pista satanica e i riti che avvenivano nella cosiddetta "casa delle croci". 

 

Leggi anche > Roma, ancora un colpo dell'inafferrabile “banda dei 4”: negozianti terrorizzati

 

Laura Ziliani, il triangolo

In questa intricata vicenda ci sono una relazione ufficiale e una ufficiosa. Una delle figlie della vittima era fidanzata da 10 anni con il musicista Mirto, ma l'altra sorella svolgeva il ruolo dell'amante da un po' di tempo e Laura Ziliani lo aveva scoperto. Lo confidò a un'amica qualche settimana prima di scomparire. Un dettaglio che ricopriva di vergogna l'intera famiglia e che avrebbe scatenato molte liti, già fomentate dalla questione economica e dalla gestione del patrimonio immobiliare. 

 

Laura Ziliani, a Storie Italiane il mistero dei cellulari

Quando sono scattate le indagini, le sorelle e Mirto hanno resettato i cellulari e giustificato il gesto con motivazioni diverse. Una delle ragazze si vergognava dell'iscrizione a un sito di scambisti, mentre gli altri due non volevano che venisse allo scoperto la loro relazione segreta. Mirto, infatti, stava con entrambe. «Ho una storia con il fidanzato di mia sorella, temo che la gente lo venga a sapere», aveva detto la ragazza alla polizia. 

 

Laura Ziliani, a Storie Italiane la pista satanica

La donna aveva scoperto qualcosa di sconvolgente che riguardava le sue figlie e aveva paura. La trasmissione, inoltre, torna nella casa ribattezzata delle croci, nel seminterrato in cui si sarebbero verificati riti satanici. Pare infatti che Mirto partecipasse a messe nere all'interno di un casolare abbandonato a circa trecento metri dal luogo in cui è stato ritrovato il corpo di Laura Ziliani. Si pensa che possa essere successo qualcosa a Laura proprio in quella casa.


Ultimo aggiornamento: Martedì 19 Ottobre 2021, 13:51
© RIPRODUZIONE RISERVATA