Scuole superiori, il Cts: «Gli studenti possono tornare in classe. Chi le chiude se ne assume la responsabilità»

Scuole superiori, il Cts: «Gli studenti possono tornare in classe. Chi le chiude se ne assume la responsabilità»

Le scuole superiori possono tornare in presenza nella misura del 50% e fino al 75% come previsto dal Dpcm del 14 gennaio. È questo, secondo quanto si apprende, il parere degli esperti del Comitato tecnico scientifico che si sono riuniti d'urgenza questa mattina dopo la richiesta del governo di un'indicazione sul ritorno in classe degli studenti delle scuole superiori.

Le scuole vanno dunque riaperte e, sottolineano ancora gli esperti, se qualche presidente di regione decidesse diversamente, «se ne assume la responsabilità». 

 

 

 

Sono circa 200 le classi scolastiche di elementari e medie sottoposte a quarantena in Veneto per positività di uno o più studenti. È l'effetto, 10 giorni dopo la ripresa dalle vacanze di Natale, dell'ordinanza della Regione che ha cambiato la gestione dei casi positivi a scuola, obbligando all'isolamento le intere classi in presenza anche di un solo contagio. Gli studenti costretti a casa - riferisce il 'Corriere del Venetò - sono circa 4.000. 


Ultimo aggiornamento: Domenica 17 Gennaio 2021, 14:34