Il distributore di benzina risponde in dialetto: l'iniziativa di Eni che sorprende gli automobilisti

L'iniziativa ha raggiunto 1.700 distributori, presenti in oltre 100 province

Il distributore di benzina risponde in dialetto: l'iniziativa di Eni che sorprende gli automobilisti

Se in questi giorni vi è capitato fare rifornimento ad un distributore di carburante automatico Eni, vi sarete probabilmente imbattuti nel nuovo sistema di messaggistica vocale che parla il vostro dialetto. Un'iniziativa originale, che è stata attuata su 1.700 terminali digitali. «Operazione in corso, attendere prego», «Rifornirsi all’erogatore 1», «Se hai una carta punti utilizzala ora», sono alcune delle frasi trasformate, che strapperanno un sorriso agli automobilisti. 

Traffico autostrade, per l'esodo in arrivo le code da incubo per le vacanze: ecco le date da evitare

Serpente entra in auto mentre è alla guida, la scena choc a Treviso: cosa è successo

 

Distributore in dialetto, dove trovarlo

«Eni ha scelto di avviare questa iniziativa, nel contesto dell’evoluzione tecnologica dei terminali delle stazioni di servizio, perché la lingua vernacolare è una delle tradizioni che contraddistinguono i territori e contribuisce a creare un senso di appartenenza, offrendo spesso espressioni capaci di esprimere leggerezza, ironia e immediatezza che vengono utilizzate con disinvoltura in famiglia e nei contesti informali dalla maggior parte degli italiani», si legge sul sito della compagnia. L'iniziativa ha raggiunto 1.700 distributori, presenti in oltre 100 province. I messaggi vocali dialettali dei terminali delle Eni Live Station sono realizzati in collaborazione con l'azienda Fortech e si aggiungono alle lingue già presenti (italiano, inglese, tedesco, spagnolo, francese).


Ultimo aggiornamento: Giovedì 28 Luglio 2022, 21:56
© RIPRODUZIONE RISERVATA