Esplosione alla raffineria Eni: boato a chilometri di distanza, fumo e fiamme all'alba

Esplosione alla raffineria Eni di Sannazzaro dè Burgondi: boato a chilometri di distanza, fumo e fiamme all'alba. Il sindaco: «Stavolta ci è andata bene»

Una esplosione si è verificata questa mattina alle 6.35 alla raffineria Eni di Sannazzaro dè Burgondi in provincia di Pavia. Dal luogo si è alzata una colonna di fumo. Sul posto le squadre interne anti incendio vigili del fuoco, forze di polizia e tecnici dell'Ats per iniziare il monitoraggio dell'aria.

L'esplosione di questa mattina si è verificata all'interno della raffineria Eni di Sannazzaro dè Burgondi, in un impianto che era fermo per un intervento di manutenzione programmata. Il boato di è sentito anche a chilometri di distanza. Si sono sviluppati fumo e fiamme e sono state attivate le procedure di emergenza con l'intervento delle squadre interne di vigili del fuoco, supportate anche da una partenza del comando provinciale. La situazione è sotto controllo e non risultano feriti.

Il sindaco di Sannazzaro dè Burgondi, Roberto Zucca, è uno dei tanti, nella cittadina pavese di circa 5.500 abitanti, ad essere stato svegliato di soprassalto questa mattina all'alba dallo scoppio che si è verificato all'interno della raffineria Eni, in un impianto di gassificazione all'isola 7. «È stata un'esplosione molto forte - dice - sentita anche nei paesi vicini. Erano le 6,23. Anche se non è scattato l'allarme esterno, abbiamo attivato subito la protezione civile e alle 6,45 ero già in municipio insieme a diversi assessori. Le fiamme sono state domate nel giro di un quarto d'ora dalle squadre interne di vigili del fuoco e la colonna di fumo è rientrata. Abbiamo comunque chiesto l'intervento dell'Arpa per i controlli ambientali. Per stavolta è andata bene». A Sannazzaro è ancora vivo il ricordo del grave incendio che il primo dicembre 2016 distrusse l'impianto Est: allora il cessato allarme fu dichiarato dopo sedici ore e ci furono danni per parecchie centinaia di milioni di euro.

Martedì 17 Settembre 2019, 09:09
© RIPRODUZIONE RISERVATA