Studio cinese elogia Napoli: «Il farmaco anti-artrite è efficace contro il virus»

Coronavirus, studio cinese: «Il farmaco anti-artrite sperimantato a Napoli è efficace»

Coronavirus, studio cinese: «Il farmaco anti-artrite sperimantato a Napoli è efficace». Il tocilizumab, il farmaco anti-artrite reumatoide la cui sperimentazione in Italia contro Covid-19 è stata avviata a Napoli è un trattamento efficace contro i pazienti colpiti gravemente da questa malattia. A dirlo è uno studio cinese realizzato dall'Anhui Provincial Hospital e dell'ospedale Anhui Fuyang e che è in fase di pre-pubblicazione. I pazienti che si trovavano in condizioni gravi o critiche sono stati sottoposti a tocilizumab in aggiunta alla terapia di routine tra il 5 e il 14 febbraio. In pochi giorni, spiegano i ricercatori, la febbre è tornata alla normalità e gli altri sintomi sono migliorati notevolmente. Quindici dei 20 pazienti (il 75%) hanno ridotto l'assunzione di ossigeno e uno di loro non ha avuto più bisogno dell'ossigenoterapia.

LEGGI ANCHE Coronavirus, Jorit omaggia Ascierto: «Difendiamo il nostro servizio sanitario»

Le tac hanno dimostrato che l'opacità della lesione polmonare è stata assorbita in 19 pazienti (il 90,5%). La percentuale dei linfociti nel sangue, che era diminuita nell'85% dei pazienti prima del trattamento, è tornata alla normalità nel 52,6% al quinto giorno di cure. La proteina C-reattiva, che era stata sopra i limiti è diminuita significativamente nell'84,2% dei pazienti. I ricercatori non hanno trovato effetti collaterali derivati dall'uso del medicinale. Diciannove pazienti sono stati dimessi in media 13,5 giorni dopo il trattamento con tocilizumab. 

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 1 Aprile 2020, 18:51
© RIPRODUZIONE RISERVATA