Uccisa a Caivano, lo sfogo di Ciro: «Io non sono una femmina, Paola mi ha sempre amato come un uomo»

Video
Ciro Migliore è ricoverato da due giorni dopo l’incidente che è costato la vita a Maria Paola Gaglione: speronati in moto dal fratello che non approvava la loro storia d’amore. Ciro, come Maria Paola originario del Parco Verde di Caivano (Napoli), era con lei su quello scooter e nella caduta si è ferito al braccio: ora è ricoverato nella clinica Villa dei Fiori di Acerra, paese in cui avevano deciso di andare a vivere, lontani da chi non riusciva ad accettare il loro amore.

Leggi anche > Luxuria: 
«Per chi è omofobo, meglio una sorella morta che le chiacchiere della gente»​

Al Corriere della Sera, Ciro ha spiegato che «ci hanno sempre ostacolati, non volevano che stessimo insieme perché dicevano che eravamo due femmine. Ma non è vero, io non sono una femmina, Maria Paola mi ha sempre amato come un uomo». «Dicevano che l’avevo infettata», continua Ciro. «Non a me personalmente, ma nel quartiere lo ripetevano di continuo»

Ciro e Maria Paola stavano insieme da tre anni: da un mese vivevano insieme, lontani dalla famiglia di lei.
«Avevo 15 anni quando ho capito di essere uomo, mi sentivo e mi sento un uomo». «Vorrei ci fossi stato io al suo posto, vorrei essere morto io. Lei era la donna della mia vita, non sto esagerando: noi ci amavamo veramente, era una cosa che durava da tre anni, non da tre mesi».
 
 

LO SFOGO SU INSTAGRAM «Non posso accettarlo, perché Dio non ha chiamato me? Perché proprio a te amore mio... non riesco più a immaginare la mia vita senza te», lo sfogo sul suo profilo Instagram, su cui ha postato una loro foto insieme. «Oggi sono esattamente 3 anni di noi, a prenderci e lasciarci in continuazione, avevo la mia vita come tu avevi la tua ma non abbiamo mai smesso di amarci, e dopo 3 anni ti stavo vivendo, ma la vita mi ha tolto l'amore mio più grande», scrive. «Non posso accettarlo ancora, non ci riesco, mi mancano le tue carezze, mi manca quando mi svegliavi la mattina a darmi fastidio, mi manca tutto di te, non ho mai smesso di amarti dal primo giorno che ti ho vista. Ti amerò sempre piccola mia». 


Ultimo aggiornamento: Lunedì 14 Settembre 2020, 15:15
© RIPRODUZIONE RISERVATA