Roma, cadaveri carbonizzati nell'auto a Torvaianica: una vittima è un'operaia di 46 anni

di Emilio Orlando
Una delle due vittime trovate carbonizzate nella Ford Fiesta a Torvaianica (Roma) è la quaranteseienne Maria Corazza, impiegata in una ditta di pulizie. La donna era uscita ieri sera da casa e non vi aveva fatto più rientro. Il marito della donna si trova nella caserma dei carabinieri di Pomezia dove i detective lo stanno interrogando. Ancora poco chiara la dinamica dei fatti dell’orrore venuto alla luce questa mattina. I due corpi carbonizzati si trovavano dentro la macchina, posti uno dietro l’altro.

Roma, mistero sul litorale: due corpi carbonizzati ritrovati in una Ford Fiesta, sono un uomo e una donna
 
 

Forse qualcuno li ha seguiti, quando i due si sono appartati nel posto isolato. Accecato dalla gelosia potrebbe averli uccisi e poi ha bruciato l’auto per far sparire le tracce. Tra le piste la vaglio della procura della repubblica di Velletri oltre quella del duplice omicidio anche quella dell’omicidio-suicidio. Quest’ultima ipotesi però , sta sfumando con il passare delle ore date le modalità. L’automobile data alle fiamme è intestata alla madre di Maria Corazza. Un delitto maturato in una zona in cui la settimana scorsa vennero eseguite 33 ordinanze di custodia cautelare in carcere, per associazione mafiosa di personale legati al clan Fragalà. Gli inquirenti però hanno escluso da subito che il delitto possa essere maturato nell’ambito della criminalità organizzata.

Intanto i carabinieri del Nucleo investigativo di Roma hanno effettuato a lungo i rilievi in Via San Pancrazio, una stradina isolata al confine tra Torvaianica e Pomezia. La zona è scarsamente popolata, c'è solo qualche abitazione e dista circa un chilometro e mezzo dalla spiaggia. «Abbiamo visto le fiamme e poi sentito lo scoppio degli pneumatici» hanno raccontato alcuni residenti delle ville più vicine. «Pensavamo a un semplice incendio - hanno aggiunto - non ci saremmo mai immaginati un orrore simile».

Venerdì 14 Giugno 2019, 18:52
© RIPRODUZIONE RISERVATA