Alex Zanardi, cosa ci faceva il camion sulla strada? «Non era una gara ufficiale»

video
Alex Zanardi, cosa ci faceva il camion sulla strada? È la domanda che i tanti sostenitori del campione paralimpico di handbike si pongono da venerdì sera 19 giugno. Come riporta il Corriere della Sera, la staffetta di solidarietà "Obiettivo Tricolore" a cui stava partecipando Alex Zanardi era patrocinata e promossa dalla Federazione Ciclistica Italiana, ma non sarebbe stata una gara ufficiale.

Leggi anche > Alex Zanardi, il neurochirurgo dell'ospedale di Siena: «Traumi del genere ne vediamo 2-3 all'anno»
 
 

«Alex e i suoi compagni - spiega Roberto Sgalla, già direttore di tutte le specialità della Polizia e tra i massimi esperti di sicurezza in bici - erano semplici ciclisti in escursione individuale soggetti al totale rispetto del codice della strada, dovevano mantenersi sulla destra, restare in fila indiana, non superare la linea di mezzeria o tenere comportamenti pericolosi».



Il sindaco di Pienza Manolo Garosi avrebbe riferito di non aver ricevuto comunicazioni ufficiali di eventi sportivi sul territorio: «Ci era stato comunicato solamente via Facebook che si sarebbe tenuto un saluto istituzionale in piazza. Ma poi ci hanno anche successivamente comunicato sempre, tramite Fb, l'annullamento per motivi di ritardo sulla tabella di marcia della manifestazione».

Come riporta il Corriere della Serala scorta dei vigili sarebbe stata a titolo di cortesia nei confronti del campione. Il traffico sarebbe stato dunque regolare su entrambi i sensi di marcia. Fino al primo agosto infatti nessun evento ciclistico ufficiale può svolgersi sul territorio italiano.
Ultimo aggiornamento: Sabato 20 Giugno 2020, 18:41
© RIPRODUZIONE RISERVATA