Veronica Pivetti, depressione e solitudine, il rimedio è il cane Orzo: «È l'uomo della mia vita»

L'attrice stravede per il suo cagnolino, un barboncino toy biondo di sei anni

Veronica Pivetti, depressione e solitudine, il rimedio è il cane Orzo: «È l'uomo della mia vita»

di Redazione web

I cani riescono a donare ai propri padroni un amore incondizionato e Veronica Pivetti che vive da anni con il suo cane Orzo, lo sa bene. L'attrice ha più volte confessato di essere innamorata del suo amico a quattro zampe

Veronica Pivetti ha confessato in passato di aver sofferto di depressione e aver attraversato un periodo buio della propria vita. L'attrice però, non teme la solitudine proprio grazie alla presenza del suo cagnolino Orzo.

Dieci cuccioli abbandonati in un cartone, morti dopo una lunga agonia: taglia di mille euro per cercare il colpevole

Bocelli, dopo il cane adottato in Ucraina salva dalla strada una trovatella in Egitto: era stata buttata in un fosso

Morto Eclipse, il cane che prendeva l'autobus da solo per andare al parco: «Si è spento nel sonno»

La storia di Veronica e Orzo

In una recente intervista rilasciata ad Huffpost, Veronica Pivetti ha raccontato come è avvenuto il primo incontro con Orzo, un barboncino toy biondo di sei anni, che lei definisce l'uomo della sua vita: «La prima volta che l’ho visto era piccolo e vivacissimo. In una specie di recintino girava intorno come quei trenini che vanno velocissimi, poi si bloccava di colpo e si addormentava. Mi ha fatto ridere e ho subito capito: “Questo è l’uomo della mia vita"». 

 

La vita insieme a Orzo

L'attrice e il suo cagnolino non riescono a stare lontani nemmeno un minuto e vivono praticamente in simbiosi: «La vita insieme è intensa, fatta di grandi scambi e amore. Ci confrontiamo, baciamo e litighiamo perché quando siamo in giro deve annusare tutto, poi si impunta, certe cose non le vuole fare.

Insomma, avendo lui una forte personalità, il rapporto non sempre fila liscio e ogni tanto ci devi anche discutere. Non è un cane ubbidiente ma si adatta: campa in aereo, treno, hotel, camerino, è educato ma non arrendevole. Per questo provo anche molta stima nei suoi confronti».

 

Il dramma dell'abbandono degli animali

Purtroppo però, ci sono anche "persone" che non riescono a capire il grande valore degli animali e dei cani, e che molto spesso quindi decidono di abbandonare. «È inconcepibile. Non so come si faccia a tornare a casa, dormire la notte e guardarsi allo specchio». 


Ultimo aggiornamento: Domenica 13 Novembre 2022, 11:59
© RIPRODUZIONE RISERVATA