Francesco Monte a "Verissimo": "Isola? Sono vittima di un'ingiustizia, ecco la mia verità"
di Silvia Natella

Francesco Monte a "Verissimo": "Isola? Sono vittima di un'ingiustizia, ecco la mia verità"

  • 297
    share
Il protagonista assoluto dell'Isola dei Famosi, anche se ormai ex naufrago, e degli ultimi casi mediatici, Francesco Monte, racconta la sua verità ai microfoni di "Verissimo" a tu per tu con Silvia Toffanin. "Mi sento un vulcano d'emozioni e non volevo che andasse così. Ho iniziato quest'avventura gasatissimo, la cercavo da anni, avevo iniziato ad affrontare i fantasmi del passato ed era il momento giusto. Gli ultimi periodi mi sono distratto con il lavoro e non avevo metabolizzato i fatti recenti e la morte di mia madre... Sono vittima di un'ingiustizia". 



LEGGI ANCHE -----> Eva Henger: "Francesco Monte andava fuori di testa"

LEGGI ANCHE -----> Francesco Monte, boom di like per la prima foto in Italia

Francesco Monte ribadisce che non voleva andare via, ma doveva tornare a casa per il bene della sua famiglia. "La produzione mi teneva aggiornato sulle complicazioni della vicenda. Una cosa che sinceramente si poteva evitare perché non sussiste... La verità è che purtroppo ci si è spostati dal fatto di considerare che quello fosse un gioco a un attacco nei miei confronti perché io sono stato quello che ha nominato. Purtroppo mi ci sono trovato io. L'ho vista come una situazione di ripicca nei confronti di un gioco; io ho la coscienza a posto come tutti i ragazzi che erano con noi". 

Francesco Monte spiega che nelle foto mostrate fumava del drum con tabacco: "Sfido a chiamare drogati tutti quelli che si fumano il tabacco". "Gli autori - aggiunge la conduttrice - mi hanno confermato che tutte le volte che sei venuto qui ti sei fumato le sigarette con il tabacco, anche se non mi voglio schierare con nessuno".

"Ero così preso dall'esperienza che non soffrivo la fame, volevo che la gente mi conoscesse andando oltre gli stereotipi", conclude Monte, che ammette di aver pianto per la delusione e la rabbia. "Era una possibilità di rivincita per me". 
 
Sabato 10 Febbraio 2018 - Ultimo aggiornamento: 20:36
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2018-02-11 05:51:27
Rovinare la vita a un ragazzo per aver fumato mi pare eccessivo, se poi ci state nascondendo altro allora non so che dire! Cmq se gli piace tanto aprisse un cannabis shop ( a Roma ne stanno aprendo tanti)
2018-02-10 20:28:26
dire che si faceva le canne sarebbe come ammettere che la produzione stava l├Č in vacanza invece che lavorare.
DALLA HOME