Immigrata irregolare arrestata mentre allatta la figlia di 4 mesi
di Michela Poi

Usa, immigrata irregolare arrestata mentre allatta la figlia di 4 mesi

María Domingo-García è andata a lavorare 12 giorni fa e da allora non è più tornata a casa. È tra i 680 immigrati privi di documenti che sono stati arrestati il 7 agosto mentre lavoravano in un impianto di trasformazione alimentare nel Mississippi centrale (Stati Uniti). Da allora è chiusa in una struttura in Louisiana, lontana dai suoi bambini.

Bimbi migranti arrestati e divisi dalle famiglie, i cattolici protestano contro Trump: 65 arresti tra preti e suore

La donna, che vive in America da 11 anni, è madre di tre figli e sta ancora allattando al seno la bimba più piccola - di soli quattro mesi - da cui è stata separata. Tutti e tre sono nati negli Stati Uniti e sono quindi cittadini americani .Maria - che continuerà a produrre latte - potrebbe andare incontro a serie complicazioni di salute tra cui dolore e gonfiore al seno. 

Richard Gere: «Vorrei incontrare Salvini. Se ascoltasse quelle persone cambierebbe idea»

Il portavoce dell'ICE ( Immigration and Customs Enforcement) Bryan Cox ha dichiarato che tutti i detenuti sono stati sottoposti a screening medici quando sono stati portati via, e che la signora Domingo-Garcia aveva detto di non essere in allattamento. Ma i suoi avvocati hanno smentito questa affermazione ribattendo che alla loro cliente non è mai stato chiesto nulla.  
 
Martedì 20 Agosto 2019, 13:13
© RIPRODUZIONE RISERVATA