Va in spiaggia con le amiche e viene trafitta da un ombrellone: morta una donna di 63 anni

Si tratta di un incidente apparentemente insolito che però uccide ogni anno circa 3mila persone negli Stati Uniti d'America

Va in spiaggia con le amiche e viene trafitta da un ombrellone: morta una donna di 63 anni

Tammy Perreault è morta trafitta da un ombrellone in spiaggia. La 63enne era andata con alcune amiche nella spiaggia di Garden City, nel South Carolina, quando una folata di vento l'ha portata via. La forte raffica ha sradicato l'ombrellone e in pochi attimi si è consumata la tragedia

Leggi anche > Salman Rushdie accoltellato a New York: «È vivo, in ospedale». Fermato l'assalitore, aveva una maschera nera

Il dramma

Tammy Perreault si trovava in spiaggia con alcune amiche lo scorso mercoledì 10 agosto quando, intorno alle 12.40, si è verificata la tragedia. L'ombrellone avrebbe trafitto il petto della 63enne, secondo quanto spiegato dalle autorità alla stampa locale. Le amiche, ancora in stato di choc, hanno riferito di aver provato ad avvertirla poco prima del disastro. Il tutto però si è verificato in pochi istanti. Sherry White, una delle migliori amiche della vittima, ha visto l'ombrellone travolgere e trafiggere il petto della 63enne.

«Lo ha trascinato qui una raffica di vento - ha spiegato la donna - quando abbiamo cercato di evitare il peggio era ormai troppo tardi». La donna è stata trasportata d'urgenza in ospedale, ma la situazione era già compromessa ed è morta un'ora dopo per le gravi lesioni riportate.

Le vittime di ombrelloni

Secondo l'agenzia federale, sono circa 3mila le persone che ogni anno negli Usa muoiono trafitte dagli ombrelloni da spiaggia. Si tratta di un incidente apparentemente insolito che però è stato oggetto di un provvedimento da parte di due senatori della Virginia, Tim Kaine e Mark Warner. I due hanno chiesto di rivedere le norme sulla sicurezza per gli ombrelloni da spiaggia dopo un episodio particolarmente cruento nel 2016.


Ultimo aggiornamento: Sabato 13 Agosto 2022, 14:25
© RIPRODUZIONE RISERVATA