Strage ad Hanau, il videomessaggio del killer: «Americani ribellatevi, società segrete vi controllano»

Strage ad Hanau, il videomessaggio del killer: «Americani ribellatevi, società segrete vi controllano»

Dopo la strage di Hanau, il massacro nei due shisha bar a sfondo xenofobo, è stato trovato morto il presunto autore, il 23enne Tobias Rathjen. Quest'ultimo ha lasciato un delirante videomessaggio nel quale si rivolge agli «americani», esortandoli a «combattere» per fermare delle fantomatiche «società segrete» che controllano gli Usa. Il movente della strage, avvenuta in due bar di narghilè frequentati dalla comunità turca, sarebbero le idee di estrema destra del suo autore.

Leggi anche > 11 morti in due bar di narghilè: morto il killer, parlava di «annientare alcuni popoli»

«Questo è il mio personale messaggio a tutti gli americani. Il vostro paese è sotto il controllo di società segrete invisibili. Utilizzano metodi sconosciuti e malevoli come il controllo delle menti e un moderno sistema di schiavitù. Se non credete a ciò che vi dico, fareste bene a svegliarvi in fretta», afferma l'uomo. «Nel vostro Paese esistono delle cosiddette basi segrete militari. In alcune celebrano il diavolo in persona. Abusano, torturano e uccidono i bambini. Una quantità incredibile di queste cose accadono ormai da molti anni. Svegliatevi. Questa è la realtà di quanto accade nel vostro Paese».

 
 

«Spegnete i media mainstream, loro non sanno nulla -afferma ancora il presunto killer- Il primo passo è informarsi. Per credermi forse dovrete leggere o ascoltare queste cose di nuovo anche da altre fonti. Ma ora lo sapete. Il secondo passo è agire. Localizzate queste basi, raccogliete una massa di persone e assaltatele. È il vostro dovere come cittadini americani mettere fine a questo incubo. Combattete ora», conclude il messaggio. 
 
 
Ultimo aggiornamento: Giovedì 20 Febbraio 2020, 10:19
© RIPRODUZIONE RISERVATA