Folgorata dallo smartphone mentre fa il bagno: muore a 21 anni

di Alessia Strinati
È morta facendo il bagno. Una ragazza di 21 anni, Jasmine di Dornbirn, in Austria, è morta mentre faceva il bagno nel suo appartamento. La giovane era completamente immersa nella vasca quando ha provato a mettere il suo smartphone in carica, ma è stato in quel momento che il cavo a contatto con l'acqua l'ha folgorata lasciandola priva di vita.

Nutella, Ferrero sospende la produzione: «Anomalie nel livello di qualità»
Sofia, 3 anni, malata di leucemia: rischia di morire, raccolta di fondi online

 
 

Secondo quanto riporta la stampa locale la 21enne stava scrivendo su WhatsApp mentre faceva il bagno, ma a un certo punto il suo telefono si è scariato e lei ha deciso di metterlo in carica. L'apparecchio però, forse a causa dell'umidità, è scivolato nella vasca e l'ha uccisa. Il corpo è stato trovato privo di vita dai suoi genitori. Il suo caso è molto raro, visto che ormai tutte le case sono dotate di sistemi salva vita, che in questi casi fanno scattare il contatore interrompendo il flusso di corrente in caso di anomalia.

Alcuni caricabatterie, non conformi alle norme di sicurezza europee però possono rappresentare un problema come in questo caso, per questo è sempre bene assicurarsi della validità del prodotto. 
Ultimo aggiornamento: 16:54 © RIPRODUZIONE RISERVATA